Interrogazione di Sinistra Unita sul reale stato del sedime ferroviario della Fano-Urbino

ferrovia fano-urbino 2' di lettura 23/03/2017 - Giovedì mattina Sinistra Unita ha protocollato un'interrogazione per sapere il reale stato del sedime ferroviario della Fano Urbino che insiste sul territorio di Fano. Nei giorni scorsi sono iniziati i lavori per le opere compensative della terza corsia autostradale e sembra che questi lavori abbiano rovinato i vecchi binari.

Di seguito il testo dell'interrogazione:

INTERROGAZIONE: REALE STATO DEL SEDIME DELLA FERROVIA FANO - URBINO NEL TERRITORIO DI FANO

Premesso che:
1) Nel 1987 la Ferrovia Fano - Urbino fu sospesa con decreto del Ministero dei trasporti;
2) Con il decreto n. 430 del 15 dicembre 2011, a causa della decisa contrarietà al ripristino o al mantenimento del sedime dell'allora amministrazione provinciale, la ferrovia Fano - Urbino venne dichiarata ufficialmente dismessa;
3) La suddetta ferrovia per circa 10 chilometri dei 48 totali è compresa nel Comune di Fano;
4) Fra il 2012 e il 2016 l'Assemblea legislativa della Regione Marche ha approvato numerosi documenti che prevedono il suo ripristino o comunque la revoca della dismissione (inserimento nel 2012 nel Piano Regionale infrastrutture, trasporto merci; mozione approvata nel 2015 per chiedere la revoca della dismissione, mozione sempre nel 2015 per chiedere l'acquisto del sedime dalle Ferrovie dello Stato, mozione nel 2016 per chiedere alle Ferrovie dello Stato la pubblicazione di un bando che preveda il ripristino della ferrovia come tratta turistica o come metropolitana leggera);

5) Molte ferrovie dismesse in Italia sono state recuperate o come tratte turistiche o come percorsi ciclabili (Oltradige, Spoleto-Norcia, Ferrovia delle Dolomiti);
6) In alcuni tavoli di Orizzonte Fano, l'evento propedeutico che l'Amministrazione Comunale ha indetto per coinvolgere i cittadini nella realizzazione del prossimo PRG, si è parlato della possibilità di spingere verso il ripristino della Fano Urbino o in alternativa di creare lungo il suo percorso una pista ciclabile che possa unire tutta la valle del Metauro conservandone il sedime ferroviario per futuri utilizzi;
7) I lavori delle opere compensative alla terza corsia autostradale che si stanno eseguendo a Fano interessano o intersecano il percorso della Fano Urbino;

Chiede di sapere:
1) Se corrisponde al vero che durante questi lavori in alcuni tratti il binario sia stato divelto e troncato;
2) Quale sia il reale stato del sedime ferroviario che insiste nel Comune di Fano;
3) Se è interesse di questa Amministrazione conservare intatto il percorso della Fano Urbino in attesa di un piano operativo per il suo riutilizzo;
4) Se è interesse di questa Amministrazione conservare intatto il sedime ferroviario per non escludere a priori nessuna possibilità per un futuro riutilizzo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2017 alle 09:35 sul giornale del 24 marzo 2017 - 275 letture

In questo articolo si parla di fano, urbino, politica, Sinistra Unita Fano, interrogazione, ferrovia fano-urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHJP