Giovedì alla Casa della Poesia "Manganelli Finxit. Arte come menzogna"

giorgio manganelli 1' di lettura 12/04/2017 - Inaugurazione a Urbino giovedì 13 aprile alle 13.30, del progetto nuovo progetto culturale dedicato a Giorgio Manganelli. A cura di Vittorio Sgarbi e Lietta Manganelli.

Nella Casa della Poesia (Via Valerio n.1) e nel Collegio Raffaello (Piazza della Repubblica) sarà presentata un’ampia selezione di materiale legato al famoso scrittore, giornalista e critico d’arte.

Opere di Nanni Balestrini, Paolo Beneforti, Paolo Della Bella, Franco Grittini, Giulia Maldini, Franco Nonnis, Gastone Novelli, Giovanna Sandri, Marisa Bello e Giuliano Spagnul.


Parafrasando un famoso detto di Manganelli: «Non riesco a pensare ad una vita senza sogni, come mi è impossibile immaginare una moneta che abbia solo il diritto e sia priva del rovescio», potremmo affermare: «Non riesco a pensare ad una vita senza arte» e, trattandosi di Manganelli, «mi è impossibile immaginare una vita senza menzogna».

Amore, quello per l'arte, assolutamente ricambiato: i suoi migliori amici erano pittori, gli unici veramente in grado di «vedere» e non semplicemente di «leggere» gli scritti del Manga, il più immaginifico degli scrittori.


Per questo abbiamo voluto (o l'ha voluto il Manga, questo è tutto da definire) riunire tutte o almeno la maggior parte delle opere ispirate ai suoi libri (sempre che, trattandosi di lui, di libri si possa parlare). Opere dell'epoca e attuali. Opere di artisti che hanno letto Manganelli, e da allora non sono stati più gli stessi.

Lietta Manganelli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2017 alle 00:00 sul giornale del 12 aprile 2017 - 441 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, poesia, urbino, comune di urbino, vittorio sgarbi, casa della poesia, giorgio manganelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aIpL





logoEV
logoEV