Approvata la legge per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio, la soddisfazione del PD di Urbino

raffaello sanzio 2' di lettura 28/09/2017 - Il PD Urbino esprime grande soddisfazione per l'approvazione definitiva nell'Aula del Senato a larga maggioranza del Disegno di Legge "Disposizioni per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci (2019) e Raffaello Sanzio (2020) e dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri (2021).

"Ringraziamo i parlamentari del PD che si sono adoperati e hanno votato il provvedimento, a partire dalla On. Piccoli Nardelli alla Camera e la Sen. Elena Ferrara al Senato. E naturalmente ringraziamo per l'impegno i parlamentari del territorio, Alessia Morani, Camilla Fabbri, Marco Marchetti ed Ernesto Preziosi, che hanno tutti sostenuto il progetto.

La legge, per gli anni 2018-2021, istituisce comitati nazionali per le celebrazioni, attribuendo a ciascuno un contributo di 1.150.000 euro. Ai comitati spetta il compito di elaborare il piano delle iniziative culturali, di predisporre il piano economico, di elaborare programmi da realizzare attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, di predisporre programmi per favorire processi di sviluppo turistico-culturale.

Crediamo che ora sia importante lavorare alla realizzazione di un percorso mirato alla creazione di un’offerta culturale ricca ed eterogenea in termini di formazione, ricerca, divulgazione, conoscibilità delle opere degli artisti, valorizzazione turistica dei luoghi ad essi legati e sviluppo delle competenze degli studenti nel settore dei beni culturali.

Auspichiamo un percorso condiviso, a partire dal ruolo dell'Accademia Raffaello, che gestisce la casa natale del divin pittore dell'Università degli studi di Urbino, che ha competenze che sicuramente dovranno essere coinvolte.

Il ddl su Leonardo e Raffaello dispone che i componenti di ciascun Comitato siano scelti, in numero non superiore a 15, compreso il Presidente. Ne faranno parte esponenti della cultura italiana e internazionale di comprovata competenza e conoscenza della figura da celebrare. Ma anche rappresentanti di soggetti pubblici e privati che operano nel settore culturale e che hanno maturato una speciale competenza su Leonardo, Raffaello o Dante, ovvero siano particolarmente coinvolti nella celebrazione per l’ambito territoriale o istituzionale in cui agiscono.

Crediamo anche noi, come sostiene il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, "che l'Italia debba essere orgogliosa di arrivare con largo anticipo a questi appuntamenti così da offrire tempi adeguati per predisporre un programma scientifico, espositivo e celebrativo di livello che dia il risalto dovuto alla vita, al pensiero e alle opere di artisti di straordinario rilievo. Un'occasione unica e irripetibile di promozione del nostro Paese nel mondo ed un'occasione da non perdere per promuovere il nome di Urbino e delle Marche nel mondo".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2017 alle 19:44 sul giornale del 29 settembre 2017 - 895 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, politica, partito democratico, raffaello sanzio, partito democratico urbino, celebrazioni raffaellesche, cinquecentenario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aNsK





logoEV
logoEV