Il Tartufo eccellenza della Regione, via alla Mostra nazionale di Sant’Angelo in Vado

Tartufo Sant'Angelo in Vado 3' di lettura 02/10/2017 - Un evento che da 54 anni si svolge a Sant’Angelo in Vado ma che promuove un’intera regione. E’ la nuova edizione della Mostra nazionale del Tartufo bianco pregiato delle Marche in scena nei weekend del 7 e 8, 15 e 15, 21 e 22, 28 e 29 ottobre.

La kermesse, chiamarla, solo mostra è riduttivo, è stata presentata questa mattina presso la sede della Confcommercio di Pesaro ed Urbino che ha attivamente collaborato alla promozione dell’evento presentato tra l’altro alla Bit di Milano e al Salone mondiale dei siti Unesco di Siena.

Gli stand apriranno il sabato alle 15 e la domenica alle 9.30 e oltre alla mostra mercato ci sarà la possibilità di assistere e partecipare a degustazioni, spettacoli, arte ambiente e motori.

Siamo orgogliosi di poter ospitare quest’anno nella nostra sede la presentazione di questo evento – ha spiegato il direttore della Confcommercio Amerigo Varotti si tratta della seconda mostra di tartufo più antica d’Italia, un vanto per la promozione turistica ed enogastronomica del territorio, due ambiti su cui la Confcommercio lavora e promuove da sempre”.

Piazza delle erbe, Corso Garibaldi e piazza Umberto Primo insieme alla Domusdel Mito che sarà possibile visitare le locations dove si troveranno rispettivamente un bosco con la ricostruzione dell’habitat naturale dove nascono i tartufi, le bancarelle e i gazebo per la vendita del tartufo e dei prodotti tipici e lo spazio per gli show cooking con i maestri della cucina. Domenica 15 ottobre ospite Valerio Braschi vincitore dell’ultima edizione di Masterchef Italia che cucinerà, ovviamente a base di tartufo, un pranzo il cui ricavato andrà in beneficenza alla cooperativa che gestisce asili nelle zone terremotate. Tra gli altri ospiti Roberto Dormicchi, Andrea Marzoli, Gianluca Passetti e Roberto Poggiaspalla tutti chef di ristoranti della provincia di Pesaro e Urbino.

Per la promozione di questo prodotto e del territorio come Amministrazione stiamo lavorando da un anno intero perché vogliamo che il tartufo non sia solo un prodotto autunnale bensi Tartufo tutto l’anno – spiega il sindaco di Sant’Angelo in Vado Gianalberto Luziil nostro obiettivo è quello di favorire la realizzazione di una vera e propria strada del tartufo che con Sant’Angelo comprenda anche Pergola, Apecchio e Acqualagna. Una strada che non si esaurisce però nella Provincia ma attraversi anche l’Umbria e la Toscana”.

Mostre, letture e convegni e musica completano il ricco programma di questa edizione 2017 ma tra gli eventi collaterali impossibile non ricordare il Motoraduno internazionale organizzato dal Motoclub Tonino Benelli previsto dal 13 al 15 ottobre. Tra gli eventi mediatici di spicco quello del 22 ottobre con il Tartufo d’oro e la consegna in piazza di riconoscimenti a personalità locali e nazionali che si sono distinte nel sociale.

Programma completo su www.mostratartufo.it








Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2017 alle 13:50 sul giornale del 03 ottobre 2017 - 242 letture

In questo articolo si parla di attualità, tartufo, pesaro, sant'angelo in vado, vivere pesaro, tartufo bianco, articolo, luca senesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNAA





logoEV