Unione Montana dell’Alto Metauro, la presidente Romina Pierantoni sfiduciata dal Consiglio

romina pierantoni 18/10/2017 - Il consiglio dell’Unione Montana dell’Alto Metauro ha votato lunedì la mozione di sfiducia nei confronti della presidente Romina Pierantoni, presentata dai sindaci di Urbania Marco Ciccolini, Peglio Daniele Tagliolini e Fermignano Emanuele Feduzi.

La mozione è stata approvata con 4 voti favorevoli (i tre firmatari e il sindaco di Mercatello sul Metauro Fernanda Sacchi, di area centrodestra), 1 astensione (il sindaco di Sant’Angerlo in Vado Giannalberto Luzi, area centrodestra) e 1 voto contrario (il sindaco di Urbino Maurizio Gambini, area centrodestra). La presidente non ha votato.

Come evidente anche dall’andamento delle votazioni, non si è trattato di una questione politica o partitica, ma della gestione di un territorio. La sfiducia era inevitabile, l’ingerenza politico - istituzionale della Presidente non ci ha consentito di fare altro. Oltre alla mozione di sfiducia, che ha avuto un solo voto contrario, sono state evidenziate problematiche relative alla polizia locale e sicurezza urbana e alla riorganizzazione funzionale. Ora si cambia pagina. Verrà fatta una proposta che tenga conto di tutti i punti emersi nella riunione del Consiglio e sia in grado di rilanciare un’azione strategica per i prossimi mesi e anni, anche unificando i servizi. In quest’azione di rilancio vanno sostenuti i Comuni, che sono quelli che tutti i giorni lottano per mantenere e migliorare i servizi ai cittadini.

Al riguardo riteniamo importante rivedere alcune situazioni specifiche dello statuto e responsabilizzare maggiormente le amministrazioni in un’ottica di rotazione e rappresentanza che possa dare risposte anche a quei Comuni che non hanno avuto le elezioni nello stesso momento della costituzione. A breve verrà convocato il consiglio per eleggere il nuovo presidente e gli assessori. Vogliamo dar vita ad un progetto inclusivo rispetto ai Comuni e ad altre forme collaborative con le Unioni limitrofe. Per questo, nelle linee da adottare ci deve essere la condivisione di tutti i sindaci, non ha importanza di quale partito sia il presidente dell’Unione.


da Marco Ciccolini
Sindaco di Urbania




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2017 alle 00:00 sul giornale del 18 ottobre 2017 - 2744 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, urbania, fermignano, sant'angelo in vado, mercatello sul metauro, borgo pace, sindaco, peglio, romina pierantoni, sfiducia, Marco Ciccolini, unione montana alto metauro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN6q