Il Natale che non ti aspetti è alle porte, a Frontone ritorna “Nel Castello di Babbo Natale”

castello di frontone natale 5' di lettura 25/11/2017 - Il conto alla rovescia per l’edizione 2017 de Il Natale che non ti aspetti, progetto coordinato dal Comitato provinciale pro loco Pesaro Urbino in collaborazione con Regione Marche e Provincia di Pesaro e Urbino, è ufficialmente iniziato. Oggi infatti prenderanno il via le prime iniziative che di fatto aprono un calendario ricco e variegato che ci accompagnerà fino al 7 gennaio con le ultime feste dedicate alla Befana.

Ad aprire sabato 25 novembre è la quattordicesima edizione di Candele a Candelara, prima e unica festa italiana dedicata alle fiammelle di cera che illumineranno il borgo medievale per tre weekend fino al 10 dicembre con spegnimenti programmati della luce artificiale che creeranno un’atmosfera di elevata suggestione con la sola illuminazione delle candele a fare da sfondo alla liberazione nel cielo di una stella cometa fatta di palloncini luminosi. A fare da scenario a tale meraviglia, il mercatino di artigianato artistico ed enogastronomico con circa 70 bancarelle, presepi, spettacoli di artisti di strada e il Villaggio con l’Officina di Babbo Natale dove i più piccoli potranno cimentarsi in laboratori creativi e realizzare addobbi e raffigurazioni natalizie, incontrare Babbo Natale e consegnare nelle sue mani le letterine.

Prenderà il via il 26 novembre per ripetersi tutti i weekend fino al 7 gennaio quando un grande evento dedicato ai più piccoli saluterà l’arrivo della Befana in Piazza con calze e dolci per tutti i bambini, anche il Natale Più a Fano. Fino ad allora tuttavia, non mancheranno le sorprese: un Villaggio di Natale che illumina la storica Fanum Fortunae con l’Originale Albero del Signore – Seri e il celebre Presepe di San Marco e Diorami della storia della Salvezza, ubicato nelle antiche cantine di Palazzo Fabbri risalente al 1700, che riproduce su una superficie di circa 350 mq episodi biblici del Vecchio e Nuovo Testamento con personaggi di varie dimensioni in movimento in una ambientazione che richiama il paesaggio palestinese. Con una grande festa collettiva in Piazza XX Settembre infine, Fano attenderà l’arrivo dell’anno nuovo.

Primo appuntamento, il 26 novembre anche “Nel Castello di Babbo Natale” a Frontone, storica manifestazione che si svolge in uno scenario di assoluta suggestione, ovvero all’interno delle maestose sale dello stesso Castello risalente all’anno Mille. Nella fattispecie, un mercatino con espositori di qualità, assaggi di castagne e vin brulé, sculture di ghiaccio, musica soffusa e Babbo Natale con il suo trono per foto ricordo con i bambini. Un percorso dedicato accompagnerà i visitatori alla scoperta del borgo prima di giungere al Castello - di proprietà dei Montefeltro prima e dei Della Porta poi - dove saranno accolti da un’imponente scultura in ferro e fili di rame, il Cavallo dell’artista Dall’Osso, che saluta il Massiccio del Monte Catria di fronte al quale si erge il maniero. Stesso programma per le giornate del 3-8-9-10-17 dicembre.

Si chiamerà Pesaro nel cuore la rassegna di eventi natalizi che dal 25 novembre al 7 gennaio animerà il Comune di Pesaro con 44 giorni consecutivi di festa tra mercatini, animazione, esibizioni, commedie teatrali, canti, balli e la magia di incontrare - per i più piccini - personaggi dei cartoni animati a passeggio per le vie della città per foto e giochi. I primi degli oltre 100 eventi in programma, saranno l’accensione dell’albero di Natale più illuminato d’Italia con 60.000 luci a led, l’apertura della grande pista di pattinaggio a forma di cuore di oltre 400 mq. e la Notte Bianca con la città invasa dalla musica in ogni dove e addirittura il concerto di Joe Castellani su un peschereccio. Di buon auspicio i quattro grandi angeli in polistirolo di 4 metri di altezza posizionati nei quattro punti principali di accesso al centro, realizzati dagli studenti del Mengaroni come anche i due troni per Babbo Natale collocati in Piazza del Popolo e in piazzale Collenuccio.

A partire dal fine settimana successivo anche altre iniziative del progetto “Il Natale che non ti aspetti” prenderanno il via: il 3 dicembre toccherà a E’ Natale a Mombaroccio - con il caratteristico mercatino di artigianato natalizio e il Chiostro dei Sapori con i prodotti tipici locali, il Paesaggio Invernale, la Casa e il Laboratorio di Babbo Natale e la Casa delle Lanterne - e al White Christmas Dream a Urbino, con il primo dei quattro appuntamenti di suoni e luci a cui seguirà - a partire dall’8 dicembre - l’apertura della 17° edizione de Le vie dei Presepi con le natività provenienti da ogni parte del mondo. Sarà concentrato nel solo week end dell’Immacolata l’evento Cioccovisciola a Pergola, la tradizionale festa del cioccolato e della pasticceria natalizia con mercatini di dolciumi e oggettistica ispirata allo spirito del Natale accompagnati dall’esibizione di artisti di strada. L’ultimo appuntamento sarà infine dal 4 al 6 gennaio 2018 con la Festa Nazionale della Befana a Urbania, in cui centinaia di Befane animeranno le vie della città con canti, suoni e balli e una calza lunga oltre 50 metri che sfila per le vie del centro storico davanti a migliaia di bambini.

I programmi dettagliati con gli orari delle singole iniziative sono disponibili al sito www.unplipesarourbino.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2017 alle 00:00 sul giornale del 25 novembre 2017 - 387 letture

In questo articolo si parla di attualità, frontone, eventi, unione nazionale pro loco italiane, unpli, nel castello di babbo natale, il natale che non ti aspetti, castello di frontone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aPhr