Turismo accessibile e sostenibile, problemi e prospettive, se ne parla oggi a Urbino

urbino generic 2' di lettura 15/12/2017 - A Urbino oggi 15 dicembre si parla di turismo accessibile e sostenibile. Il tutto con un workshop regionale che si tiene nella Sala del Maniscalco (DATA-Orto dell’Abbondanza) a partire dalle 15.00.

Lo scopo dell’appuntamento è creare una roadmap per il futuro, in modo da identificare delle prospettive concrete per il medio e lungo termine. Il pomeriggio di confronto su questo tema di grande attualità è organizzato in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche (Ancona). Il dibattito coinvolgerà rappresentanti della Regione Marche, vari Comuni, Anci, Legautonomie, Unioni Montane, GAL Flaminia Cesano; GAL Montefeltro, FLAG Marche Nord, Università degli Studi di Urbino, Associazioni di Categoria, Imprese e associazionismo.

L’apertura dei lavori è affidata al sindaco di Urbino Maurizio Gambini. Interverranno Francesco Passetti, coordinatore area pilota SNAI Regione Marche; Filippo Borioni, Presidente OASI Confartigianato; Pier Paolo Inserra,Distretto integrato di Economia Sociale Marche Nord; Boris Rapa, Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale Marche; Monica Bocci, Università Politecnica delle Marche.

C’è un’esperienza nelle Marche del Nord, che comprende i territori della Provincia di Pesaro e Urbino e solo una piccola parte di quella anconetana a confine, tra Senigallia e Corinaldo, su cui è fortemente impegnato da poco più un anno il Distretto Integrato Economico e Sociale Marche Nord assieme all’Università Politecnica delle Marche–D3A. Questi due soggetti stanno investendo molte energie per consolidare una strategia complessa legata al turismo accessibile e sostenibile. Perché investire proprio in questa strategia? Il turismo accessibile e sostenibile (TAeS) rappresenta un’opportunità di sviluppo del territorio a vari livelli (occupazionale, paesaggistico, di promozione dei diritti), oltre che un mercato con una forte domanda sommersa ed in crescita. Più in generale, i dati vedono la domanda turistica in Europa crescere di ulteriori 862 milioni di viaggiatori ogni anno, rappresentando una sfida per oltre 1.2 milioni di imprese che, se in grado di intercettare la domanda di turismo accessibile, si stima possano incrementare il fatturato del 25%. Secondo i dati Eurostat (Accessible Tourism in figures, 2012), il turismo ha generato 786 milioni di euro di prodotto interno lordo e supportato oltre 9 milioni di posti di lavoro. Nonostante ciò si stima che solo il 9% of dei servizi turistici in Europa sia pienamente accessibile (secondo la definizione di accessibilità della Commissione EU e del World Tourism Organisation).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2017 alle 00:00 sul giornale del 15 dicembre 2017 - 416 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, urbino, comune di urbino, workshop, turismo sostenibile, turismo accessibile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aPUk





logoEV
logoEV