L’Itis “Enrico Mattei” di Urbino si aggiudica un finanziamento di 94.000 euro per progetti europei

2' di lettura 27/12/2017 - In un periodo in cui il Ministero dell’Istruzione elargisce sempre meno fondi strutturali e le risorse vengono assegnate soprattutto su bandi , l’Itis “ Enrico Mattei” di Urbino riesce a risultare vincitore di due macroprogetti Pon del Ministero, aggiudicandosi in preselezione 94.000 euro di fondi europei.

Il Pon è un programma del Miur che, utilizzando Fondi Strutturali Europei, prevede la creazione da parte degli istituti scolastici di un piano di interventi volto ad implementare un sistema d’istruzione e formazione di elevata qualità. Questi fondi permettono dunque un ampliamento dell’offerta formativa nella direzione di una scuola aperta anche al pomeriggio o in periodi extrascolastici.

I progetti proposti dall’Itis “E. Mattei” partono dalla creazione di strategie innovative per evitare la dispersione scolastica, ma puntano anche ad un orientamento su percorsi di eccellenza verso il lavoro e l’università con un occhio di particolare riguardo al legame con il mondo industriale del territorio.

Tra questi spiccano Scienzazionale (https://www.youtube.com/channel/UCW0Y-pC_-OHpb9cAYP7XLxw), una progetto nato dalla fantasia di studenti e docenti che abbinano in modo creativo il gioco e la chimica; ne nascono esperimenti scientifici spettacolari dove la presentazione di fenomeni insoliti e curiosi si coniuga in un percorso ludico di avvicinamento alla divulgazione scientifica che porterà alla creazione di uno spettacolo di Teatro-scienza.

In collaborazione con aziende all’avanguardia della didattica e della tecnologia, come Pearson e Comau, sta nascendo un percorso di alternanza interregionale per il conseguimento del patentino di robotica, un primo passo per la creazione ad Urbino di un polo regionale su questo settore.

In ambito internazionale, grazie a questi fondi, è in fase avanzata di progettazione un percorso di alternanza scuola-lavoro che prevede la selezione di 15 studenti per uno stage lavorativo di quattro settimane in Portogallo con il gruppo Schnell. Nel corso di quest’anno scolastico dunque, grazie anche all’attivazione di due progetti Erasmus (uno in collaborazione con la ditta Benelli armi, l’altro con alcune aziende green europee del settore chimico-biologico) saranno in totale 46 gli studenti dell’Istituto che avranno la possibilità di affrontare, tutto spesato, un percorso di alternanza scuola lavoro in Spagna,Portogallo, Malta, Germania o Regno Unito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2017 alle 00:00 sul giornale del 27 dicembre 2017 - 3410 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, itis, finanziamenti europei, itis mattei urbino, piano operativo nazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQb4





logoEV