Capodanno in sicurezza, artifici pirotecnici vietati in centro storico e zone limitrofe

botti di capodanno fuochi d'artificio 1' di lettura 29/12/2018 - Artifici pirotecnici vietati nel capoluogo del Comune di Urbino, ossia centro storico e quartieri limitrofi, nella notte di capodanno.

Il sindaco, Maurizio Gambini, ha emesso un’ordinanza (n. 49/2018) di divieto di utilizzo di petardi, botti ed artifici pirotecnici di ogni genere dalle 18 di lunedì 31 dicembre 2018 alle 24 di domenica 6 gennaio 2019 in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico.

L’obiettivo è garantire la massima sicurezza pubblica e l’incolumità delle persone e degli animali, tutelare il patrimonio storico artistico del centro storico, permettendo così lo svolgimento sereno dei festeggiamenti di fine anno.

In via eccezionale dalle 23 del 31 dicembre all’1 dell’1 gennaio è sospeso il divieto di consumo, detenzione e trasporto di bevande alcoliche in luoghi pubblici e aperti al pubblico situati nel centro storico come delimitato dalle mura cittadine, a Borgo Mercatale, in viale Buozzi, viale Don Minzoni, viale Gramsci e nell’area del centro commerciale “Consorzio” (come previsto dall’art. 34 bis del Regolamento di Polizia Urbana). Il provvedimento è stato considerato opportuno per consentire alla cittadinanza di festeggiare serenamente l’arrivo del nuovo anno, anche con il tradizionale brindisi di auguri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2018 alle 00:00 sul giornale del 29 dicembre 2018 - 395 letture

In questo articolo si parla di urbino, fuochi d'artificio, capodanno, comune di urbino, botti di capodanno, centro storico urbino, botti vietati, capodanno 2019

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/a2Sz





logoEV
logoEV