L’Osservatorio “Serpieri” di Urbino nella storia della meteorologia

osservatorio meteorologico|osservatorio meteorologico alessandro serpieri|urbino| 16/01/2019 - L’Osservatorio Meteorologico “Alessandro Serpieri” ha ottenuto durante l’Executive Council - Seventieth Session (EC-70) della WMO a Ginevra, il riconoscimento dello stato di “centennial observing station” assieme ad altre 5 stazioni: il Collegio Romano, il Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, lo Ximeniano di Firenze, l’Osservatorio di Vigna di Valle e il Valerio di Pesaro, che così consente alla Provincia di Pesaro e Urbino di essere il territorio probabilmente più rappresentato al mondo in questo settore.

Ora sono solo 6 gli osservatori italiani che possono vantare un simile riconoscimento.

Tale status sarà celebrato sabato 26 gennaio alle ore 10 nell’Aula Rossa di Palazzo Battiferri in Via Saffi, 42 tramite la collocazione a Palazzo Bonaventura di una targa ufficiale in ottone proveniente dal WMO all’ingresso della sede di questa antica istituzione. Tutta la cittadinanza è invitata a un evento che celebra una delle istituzioni più antiche e prestigiose della città di Urbino.

Programma:

Saluto del Rettore Vilberto Stocchi
Saluto del Sindaco di Urbino Maurizio Gambini

Intervento di Piero Paolucci, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
“L’Osservatorio Meteorologico “Alessandro Serpieri”, una stazione “appennina” di metà ‘800”

Intervento della dott.ssa Maria Carmen Beltrano, membro del WMO Advisory board on Recognition of centennial observing stations”:
“Il programma WMO per il riconoscimento delle stazioni meteorologiche centenarie: l’esperienza italiana”.

Lectio magistralis del professor Maurizio Maugeri, Università degli Studi di Milano: “Variabilità e cambiamenti del clima in Italia nel corso degli ultimi 200 anni”.

Collocazione della targa celebrativa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2019 alle 15:17 sul giornale del 16 gennaio 2019 - 195 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, università di urbino, osservatorio meteorologico, osservatorio meteorologico alessandro serpieri, centennial observing station

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3kW