Movimento 5 Stelle Urbino: "Gli effetti collaterali della fusione MegasNet"

megas.net 21/02/2019 - A novembre del 2017 denunciammo sui giornali la disgraziata scelta del nostro Sindaco di smantellare la società 100% pubblica denominata MegasNet e darla in pasto a MarcheMultiservizi, cioè il colosso Hera.

Fummo fortemente contrari, gli unici in Consiglio Comunale, considerando quell’azione un ulteriore depauperamento dei beni comuni perpetrato dal Consiglio Comunale, visto che MegasNet era proprietaria delle rete idriche, e parte di quelle del gas, dei Comuni dell’Alta Valle del Metauro. Per far comprendere ai Consiglieri comunali la direzione che avrebbero intrapreso votando la fusione, il nostro Consigliere Forti porto l’esempio di come già ora alcune banche stanno promuovendo Fondi azionari che investono in titoli di società internazionali la cui attività è legata proprio al tema dell’acqua. Dall’altra parte ci si domandava anche quali cause avrebbe avuto sull’importante mercato dell’energia.

Ad un anno di distanza da quella votazione, ecco emergere i primi danni, denunciati per primi dalla CNA di Pesaro e che il nostro Consigliere Piergiorgio Fabbri ha prontamente sollevato in Consiglio Regionale, con la maggioranza che se ne è lavata le mani: con la fusione di MegasNet in MMS, controllata da HERA, oggi scopriamo che potrebbe essere a rischio il lavoro dei piccoli manutentori locali, i quali temono che il colosso di Bologna possa portare via loro grosse fette di mercato, attraverso una concorrenza fatta di conflitti d’interesse: infatti Hera così facendo gestirebbe il mercato della vendita del Gas, quindi prima del contatore, e poi post contatore con la manutenzione delle caldaie. Tant’è che, è notizia di queste ore, nel fermignanese sono apparsi i primi volantini a firma Hera, che pubblicizzano la manutenzione delle caldaie.

Questo è solo l’ultimo esempio di come le scelte ritenute apparentemente innocue, per mancanza di studio e approfondimento, che fanno i Consiglieri Comunali si riflettono successivamente, magari dopo anni, in maniera nefasta nella vita di una intera comunità. E chissà quante, fra quelle che vi abbiamo denunciato, ne verranno fuori nel futuro prossimo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2019 alle 21:02 sul giornale del 22 febbraio 2019 - 625 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, hera, Movimento 5 Stelle, M5S, megasnet, movimento 5 stelle urbino, Megas.Net, marchemultiservizi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4x8





logoEV