Bellezza, tartufo, arte e cocktail, Fossombrone si prepara al gran finale della 35^ Mostra del Bianchetto

4' di lettura 22/03/2019 - Sarà un connubio perfetto tra eccellenze enogastronomiche e bellezza il terzo week end della 35^ Mostra Mercato del Tartufo Bianchetto di Fossombrone in programma sabato 23 e domenica 24 marzo.

Enogastronomia sottoforma di menù dedicati e cocktail, entrambi rigorosamente al sapore di tartufo, bellezza declinata dal punto di vista estetico e culturale con le giornate Fai di Primavera che vedranno l’apertura di luoghi suggestivi, molte dei quali mai visti dagli stessi forsempronesi e nei quali gli studenti degli istituti Donati e F.lli Mercantini faranno da Ciceroni.

Queste le aperture straordinarie: Chiesa di Santa Lucia (la più antica della città, 1290), un vero e proprio cantiere aperto nel 2018, si presenterà in tutto il suo splendore dopo il restauro con il monumentale affresco del San Cristoforo rinvenuto circa venti anni fa; Casa Museo e Quadreria Cesarini(via Pergamino), al pianterreno saranno esposte le opere scultoree provenienti dall’ex ‘Museo Civico Vernarecci'. Si tratta di materiale lapideo risalente all’epoca medioevale, per arrivare fino al sec. XVIII: epigrafi medioevali, elementi architettonici di epoca rinascimentale, oltre a stemmi di famiglie nobili forsempronesi e al busto marmoreo del Cardinale Passionei. Al secondo piano invece, ci sono tutti i dipinti e le opere della collezione Cesarini, fatti salvi i dipinti collocati nell’appartamento del Notaio e le opere di Anselmo Bucci esposte al primo piano; Corte Alta (palazzo Ducale): il piano seminterrato, di norma non aperto al pubblico, è composto da diverse stanze, alcune delle quali ancora di proprietà privata. Tutte le stanze presentano delle volte a botte, degli spazi geometricamente puliti che potrebbero prestarsi molto bene per l’esposizione di materiali artistici, come ad esempio la collezione di ceramiche donate al Museo Civico cittadino dal Conte Luigi Rocchi Camerata Passionei agli inizi del sec. XX, o ancora il materiale lapideo ora esposto al piano terra della Casa Museo e Quadreria Cesarini.

Alla straordinarietà rappresentata dalle giornate Fai di Primvera, si aggiunge l’estro dei forsempronesi: domenica 24 marzo alle 16 all’ex Cinema Metauro, i barman Simone Conti (Caffè della Fortuna) e Lorenzo Vanella (Kuma) presenteranno in esclusiva Pepita e Truffle Sour, due cocktail al Tartufo che confermano l’originalità e la brillantezza dei locali, vero valore aggiunto della mostra così come i ristoranti che per tutto marzo propongono dei menù ad hoc convenzionati e che in queste settimane si stanno sottoponendo alle valutazione di una giuria di qualità nell’ambito della terza edizione della gara “Tagliatelle e Bianchetto” che vede in gara Casacaffè, Osteria Zanchetti, L’Enosteria, Luciano Mancinelli, Da Gigi, Oasy Sant’Anna, Da Pitrok e La Grotta (premiazioni domenica pomeriggio).

Ai tanti espositori che torneranno poi anche sabato e domenica a Fossombrone, questo fine settimana se ne aggiungono altri nell’ambito de “La Natura ti fa Bella”, un mercatino/dimostrazione di prodotti di cosmesi naturali, mercatini che apriranno tutti alle 10 di sabato mattina.

In un altro luogo suggestivo invece come il Chiostro di Sant’Agostino, sabato e domenica alle 16 l’associazione Micologica e Naturalistica “Bresadola” proporrà una mostra di erbe spontanee e un convegno con la partecipazione della professoressa Graziella De Nizza, docente di Alimentazione e autrice del libro “Erbe buone e facili”, mentre l’ex Cinema Metauro, che proprio in occasione della Mostra ha riaperto le sue porte dopo oltre 20 anni, oltre alle presentazioni dei cocktail, ospiterà altri due convegni a cura di Copagri Marche: sabato 23 alle 16.30, seminario con l'agronomo Ettore Drenaggi su "La biodiversità agronomica e la riscoperta di specie ormai in disuso”; domenica 24 sempre alle 16.30, convegno "Il turismo rurale: enogastronomia ed arte. Tra tartufo, vini, musei e centri storici" in cui si alterneranno gli interventi della Regione Marche, grazie alla presenza del Funzionario Alberto Mazzini e di Enrica Corsini, guida turistica della zona di Urbino.

La musica chiuderà come sempre le due giornate: sabato con il live di Luca Vagnini e domenica con i The Nipples, entrambi sul palco di Corso Garibaldi dalle 17.30 mentre per tutti i bambini doppio appuntamento sempre in corso Garibaldi dove in programma c’è il Corso di Educazione alimentare a cura della Croce Rossa di Fossombrone (con il contributo dell’ass. Ristoratori) e il laboratorio “Segnalibri Fantasy” a cura dell’ass. culturale Il Pinos. Alla Forum Dance, invece, saranno affidati i balli folcloristici che dalle 16.30 di domenica coloreranno ulteriormente il centro cittadino.

Tra musica, convegni e spettacoli troveranno ovviamente posto le imperdibili offerte degli oltre 100 esercizi commerciali del Fossombrone Center Shopping. La 35^ Mostra Mercato del Tartufo Bianchetto di Fossombrone è organizzata da Comune, Associazione Ristoratori, Confcommercio, Copagri Marche e Associazione Tartufai.

Per info e il programma completo seguite la pagina Facebook della Mostra del tartufo bianchetto di Fossombrone.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2019 alle 07:00 sul giornale del 22 marzo 2019 - 304 letture

In questo articolo si parla di attualità, tartufo, fossombrone, eventi, mostra mercato del tartufo bianchetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5Ck