#LiberiTutti2019, domani al Cinema Conti di Acqualagna il docufilm “Un Paese di Calabria”

1' di lettura 02/04/2019 - “La mia è una comunità felice, perché l'inclusione conviene a tutti. Ne godono i residenti, qui riaprono scuole e ristoranti. La natalità supera la mortalità. Ne gioiscono i rifugiati che trovano case e botteghe” - Mimmo Lucano, sindaco di Riace

Continua la rassegna #liberitutti2019, con il secondo appuntamento: la proiezione del docufilm “un Paese di Calabria” di Catherine Catella e Shu Aiello, mercoledì 3 aprile (ore 20.30) al Cinema Conti di Acqualagna. In quell’occasione, ci sarà un dibattito sul tema “il modello Riace” con il presidente della provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini e il docente di filosofia politica dell’università di Urbino Sergio Domenico Scalzo.

Girato nel 2016, il docufilm racconta la storia di un piccolo Paese calabrese, destinato allo spopolamento, ma che ha davanti a sé un’occasione: l’arrivo dei migranti. Uomini, donne e bambini che vivono a Riace, frequentano la scuola, si integrano e riaprono attività. Tutto questo grazie alla visione di un sindaco: Mimmo Lucano. Insieme a Trieste, Riace è il primo comune in Italia ad aderire al progetto per l’accoglienza diffusa, diventato in seguito progetto Sprar.

Per questo motivo, l’Anpi Valmetauro vuole raccontare un modello che rappresenta una forma di resistenza, tra le più straordinarie e uniche nella società in cui viviamo: la forza di una comunità aperta e inclusiva.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2019 alle 07:00 sul giornale del 02 aprile 2019 - 218 letture

In questo articolo si parla di cultura, acqualagna, anpi, docufilm, anpi valmetauro, Riace, mimmo lucano, un paese di calabria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a52F





logoEV
logoEV