Sinistra per Urbino Art. 1 MDP: "Dopo l'accordo con la Lega con quale faccia il sindaco celebrerà il 25 aprile?"

25 aprile 1' di lettura 08/04/2019 - L’Italia di Matteo Salvini scivola sempre più a destra. Razzismo, omofobia, discriminazioni verso le donne, disprezzo verso ogni forma di diversità, “cattivismo” ostentato e arroganza dilagano, quasi a voler risarcire le frustrazioni e i rancori prodotti dalla crisi economica nei ceti medi e nelle periferie più degradate dove gli abitanti reagiscono scaricando la loro rabbia sugli immigrati e gli zingari.

Con Maurizio Gambini anche la città di Urbino, da sempre accogliente e ospitale, rischia di essere consegnata alla Lega e di perdere così le sue radici più antiche, che parlano di solidarietà, apertura e progresso.

Con quale faccia il sindaco salirà sul palco per celebrare il 25 aprile? Lui non sembra provare vergogna per essersi alleato a un partito che ha dato rifugio ai fascisti e alle destre più reazionarie e per l’intenzione di sfrattare l’Istituto per la storia del Movimento di Liberazione “E.Cappellini” e l’ANPI di Urbino dalla loro sede.

Vogliamo che la città capisca quale rischio stia correndo. Per questa ragione facciamo appello a tutte le forze democratiche e antifasciste di Urbino affinché si uniscano a noi, concordando insieme le modalità più efficaci per ribadire il valore e il significato più profondi del 25 aprile e sottolineare come l’antifascismo del sindaco sia solo di facciata e non rappresenti i veri sentimenti degli urbinati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2019 alle 07:00 sul giornale del 08 aprile 2019 - 707 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, 25 aprile, lega, Maurizio gambini, sinistra per urbino, lega urbino, art.1 mdp

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a6eu





logoEV
logoEV