"Situazione critica all'ex OSCA di Canavaccio, l'Amministrazione intervenga", CUT, PD e Urbino al Centro chiedono l’immediata bonifica

"Situazione critica all'ex OSCA di Canavaccio, l'Amministrazione intervenga", CUT, PD e Urbino al Centro chiedono l’immediata bonifica 2' di lettura 07/05/2019 - A seguito dell’impegno preso con i residenti nel corso dei precedenti incontri, sabato 4 maggio siamo tornati - come rappresentanti delle liste CUT, Partito Democratico e Urbino al Centro, per Mario Rosati Sindaco - a Canavaccio per verificare la situazione degli interventi di bonifica da amianto dell’immobile ex OSCA.

Per quanto ci è dato sapere, con Ordinanza n° 23 del 26/04/2018, Il Sindaco, riconosciuto concreto e attuale il pericolo per la salute della comunità di Canavaccio, ha disposto interventi per la rimozione di amianto nell’immobile ex OSCA e la bonifica del sito. Nonostante la situazione fosse nota e certificata già dal Gennaio 2018, l’Ordinanza veniva emessa solamente il 26 Aprile 2018. La rimozione delle lastre di amianto a terra veniva effettuata soltanto nel luglio 2018. Alla data odierna non è dato di sapere se l’analisi presenza/assenza amianto, anch’essa da effettuarsi entro il luglio 2018, sia stata o no effettuata. Alla data del 30 Aprile 2019 avrebbe dovuto, secondo l’Ordinanza citata, essere ottemperato l’obbligo dell’intervento di bonifica con la rimozione delle campate 1 e 2 dell’immobile ex OSCA. A fronte di una situazione così grave e pericolosa per la salute degli abitanti di Canavaccio, a noi risulta, come testimoniato dalle fotografie scattate sabato 4 maggio scorso, che gli interventi prescritti non siano stati effettuati, né tantomeno avviati, e ci chiediamo che cosa si stia facendo per far sì che gli interventi previsti nella ordinanza siano effettuati al più presto.

La nostra grande preoccupazione è la salute dei cittadini, che rappresenta sempre la priorità per chi amministra e, in tal senso, vedere che le risorse siano adeguatamente impegnate. Salvaguardare la salute e il benessere, come tutela dei diritti comuni dei cittadini, è il primo dovere di un’Amministrazione responsabile. Sollecitiamo pertanto l’Amministrazione Gambini, che ha il potere e il dovere di effettuare gli interventi sostitutivi in caso di inadempimento, di non attendere un solo istante e provvedere immediatamente ad eseguire i lavori necessari.


   

da Liste a sostegno di Mario Rosati
CUT Liberitutti -  PD - Urbino al Centro







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2019 alle 20:36 sul giornale del 07 maggio 2019 - 384 letture

In questo articolo si parla di politica, canavaccio, partito democratico urbino, urbino al centro, cut liberi tutti, elezioni 2019, mario rosati, comunali urbino 2019, ex osca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/a7dR





logoEV
logoEV