Ancona: vende l'auto e ne denuncia il furto, nei guai un 43enne

Polizia 113 1' di lettura 21/05/2019 - Vende l'auto usata e subito dopo sporge denuncia di furto per riscuotere i soldi dell’assicurazione: nei guai un 43enne anconetano, denunciato dalla polizia per simulazione di reato e tentata truffa assicurativa.

La vicenda è venuta alla luce lunedì in seguito alla segnalazione fatta al 113 da un uomo che aveva visto su un noto sito l'annuncio della vendita dell'auto in questione, una Fiat Bravo. L'uomo si reca dal rivenditore di auto usate per valutare la vettura e consultando sul proprio smartphone l'app che consente di conoscere il chilometraggio dell’auto scopre che la stessa viene segnalata come rubata. Quindi rinuncia all'acquisto e chiama la polizia.

Dai controlli è emerso che l’auto risultava effettivamente oggetto di furto denunciato qualche giorno fa, ma che c'era stato anche un regolare contratto e passaggio di proprietà tra il concessionario acquirente ed il proprietario dell’auto. Quest’ultimo, un anconetano di 43 anni, convocato in Questura, ha confessato di aver denunciato il furto dell'auto subito dopo averla venduta per incassare i soldi dell'assicurazione. È stato quindi denunciato per simulazione di reato e tentata truffa assicurativa.

Denunciato per tentata frode in commercio anche il rappresentante del concessionario di auto usate, un romeno di 32 anni: dagli accertamenti è infatti emerso che aveva alterato i dati sul chilometraggio dell'auto, "togliendo" 67mila chilometri.






Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2019 alle 15:18 sul giornale del 22 maggio 2019 - 1057 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, truffa, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7JH