L'entroterra al voto, ecco tutti i comuni e i candidati in lizza

elezioni 3' di lettura 24/05/2019 - Domenica prossima si voterà per le elezioni comunali in 152 dei 228 comuni marchigiani. Nella nostra provincia sono diversi i piccoli comuni con una lista sola. Lì l'avversario da battere sarà il quorum, poiché se non dovesse essere raggiunto il 50% del totale degli elettori aventi diritto, il comune verrebbe commissariato. Andiamo a vedere la situazione, comune per comune, di tutto l'entroterra urbinate.

Partiamo dalla zona del Catria e Nerone. A Cagli la sfida sarà a tre, dove il sindaco uscente Alberto Alessandri, con la sua lista civica "Cagli Futura", sfiderà Paolo Viti candidato della lista "Il Futuro in Comune", lista formata insieme al locale circolo Pd. La terza lista è quella dell'avvocatessa Loretta Blasi, che sarà supportata da Lega e Fratelli d'Italia.

Sfida a tre anche ad Acqualagna, dove Diego Zanchetti è il candidato della lista di centro-destra (lega, fratelli d'italia e forza italia) "Acqualagna per il Cambiamento" e sfiderà un centro-sinistra spaccato in due: da una parte quella di Matteo Ferri "Energie Locali" (nella quale si candiderà come consigliere il sindaco uscente Pierotti) e dall'altra "Scegliere per Acqualagna" di Luca Lisi, vice-sindaco uscente proprio dell'amministrazione Pierotti.

A Cantiano si presenterà solamente la lista del sindaco uscente "Democratici per Cantiano" di Alessandro Piccini.

Ad Apecchio sfida a due fra il sindaco uscente Vittorio Nicolucci con la lista "C'è Futuro Insieme" che sfiderà Giacomo Rossi, consigliere di minoranza uscente molto attivo per le sue battaglie portate avanti nel territorio, con la lista "Impegno Comune".

Sfida a due anche a Piobbico, dove non si ricandiderà più il sindaco uscente Giorgio Mochi. A sfidarsi saranno Alessandro Urbini per "Scegliere per Piobbico" e Denis Sansuini con la lista "Piobbico in Testa".

Lista unica a Frontone, dove a presentarsi come candidato sindaco per la lista "Progettiamo Frontone" sarà Daniele Tagnani (che dovrebbe prendere il posto del sindaco uscente, nonchè presidente dell'Unione Montana Catria e Nerone, Francesco Passetti).

Si ripresenterà a Serra Sant'Abbondio il sindaco uscente Ludovico Caverni con la lista "Uniti per Serra". Anche lui correrà da solo dopo un accordo fra le forze di maggioranza e minoranza dell'uscente consiglio comunale.

Spostandoci nella vallata dell'alto e medio Metauro andiamo a finire ad Urbania. Molto sorprendente, viste le medie dimensioni di questo centro, che anche qua è stata presentata una lista sola. Stiamo parlando di quella del centro-sinistra "ViviAmo Urbania", che ripresenterà il sindaco uscente Marco Ciccolini.

A Mercatello sul Metauro invece sarà una sfida a due fra il sindaco uscente Fernanda Sacchi con la lista "Continuare a Rinnovarsi" e la lista "SiAmo Mercatello", guidata da Alfiero Marchetti, già sindaco dal 1995 al 2004.

Sfida a due anche a Borgo Pace, dove si sfideranno il sindaco uscente Romina Pierantoni con la lista "Progetto Borgo Pace" e Ettore Gabellini con "Uniti x Crescere".

Concludiamo questo tour dei comuni che andranno al voto con Peglio. Qua la sfida sarà fra il leghista Davide Mariotti con la lista "Centrodesta Uniti per Peglio" e Cristina Belpassi per "Pegliolab" (non si ricandiderà il sindaco uscente, nonchè ex presidente della provincia di Pesaro e Urbino, Daniele Tagliolini).

Lo spoglio delle comunali è previsto per il primo pomeriggio di lunedi 27 (domenica notte si procederà prima a quello delle europee) e nel tardo pomeriggio si dovrebbero sapere tutti i nomi dei nuovi sindaci.






Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2019 alle 21:05 sul giornale del 24 maggio 2019 - 455 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, cagli, piobbico, frontone, urbania, apecchio, mercatello sul metauro, acqualagna, borgo pace, peglio, cantiano, serra sant'abbondio, articolo, elezioni 2019, entroterra urbinate, Simone Giacomucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/a7Tv





logoEV