Aufreiter lascia Urbino, "Ho l'impressione di non essere più molto utile e valorizzato"

peter aufreiter 1' di lettura 25/06/2019 - Il direttore della Galleria Nazionale delle Marche Peter Aufreiter a novembre, alla fine del proprio mandato, lascerà la direzione del museo, per andare a Vienna dove, dal primo gennaio del prossimo anno, dirigerà i Technischen Museums. 

Ad anticiparlo è lo stesso Aufreiter in un'intervista rilasciata all'Agenzia ANSA. "Qui con la nuova riforma (voluta dal Ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli e approvata pochi giorni fa ndr) non si sa nulla di sicuro e ho l'impressione di non essere più molto utile e valorizzato", ha dichiarato il direttore.

Peter Aufreiter, quarantaquattro anni, laureato in Storia dell'Arte e Filologia Germanica all'Università di Vienna, ricopre l'incarico di direttore della Galleria Nazionale delle Marche dal 2015, quando alla guida del Ministero dei Beni Culturali c'era Dario Franceschini.

Ed è sempre all'ANSA che ha parlato della sua esperienza nella città ducale: "Io a Urbino mi sono trovato benissimo, in questi anni con il mio staff abbiamo fatto tantissime cose, venti mostre oltre a tutta la preparazione dell'Anno di Raffaello. I visitatori sono aumentati del 30% nonostante il terremoto e gli incassi sono raddoppiati".

Dal Mibac, rivela, gli hanno chiesto dieci giorni fa se voleva proseguire nell'incarico. "Però mi hanno scritto che la nuova riforma può prevedere cambiamenti, da qui la decisione di accettare l'incarico a Vienna", anche considerato che "tante persone qui in Italia pensano che i musei debbano essere gestiti da italiani".






Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2019 alle 07:00 sul giornale del 25 giugno 2019 - 672 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, palazzo ducale urbino, articolo, Galleria Nazionale delle Marche, antonio mancino, peter aufreiter

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Ws