REMS Fossombrone, il Comitato: "Attendiamo i fatti dall'Amministrazione Comunale"

rems fossombrone 2' di lettura 26/07/2019 - Apprendiamo con sorpresa dalla stampa che il Sindaco Bonci avrebbe intenzione di indire un’assemblea pubblica per parlare della REMS e “ricostruire tutta la vicenda”.

Ovviamente tutte le occasioni di partecipazione e di confronto pubblico dell'Amministrazione Comunale con i cittadini sono auspicabili e rappresentano un momento di democrazia ma troviamo alquanto inutile e dilatorio il fatto che queste siano limitate a ricostruire una vicenda che i cittadini hanno ben chiara e che a null’altro potranno servire se non al consueto rimpallo di responsabilità fra le Amministrazioni che negli anni si sono succedute.

Ben venga dunque l’assemblea pubblica indetta dall’Amministrazione ma a condizione che sia finalizzata a esporre e discutere le decisioni e le strategie che il Sindaco e la Giunta in carica avranno adottato ed intrapreso per impedire che la struttura entri in esercizio, oltre a far rispettare la legge dato che la struttura continua di fatto ad essere abusiva dato che le irregolarità urbanistiche non sono state ancora risolte.

Teniamo a precisare infatti che, come Gruppo "CITTADINI NO REMS", non presteremo il fianco ad assemblee finalizzate al mero rimpallo di responsabilità politiche; la storia degli ultimi tre anni la conosciamo bene e se l'intento dell'Amministrazione comunale è quello di raccontarcela nuovamente per non prendere i provvedimenti necessari a tutelare la città noi reagiremo di conseguenza dato che ci ricordiamo fin troppo bene come sono andate le assemblee pubbliche svolte sull’argomento e di come l’allora Nuova Amministrazione avesse fin da subito mostrato titubanze sul NO alla REMS che in campagna elettorale non aveva affatto avuto.

Per senso di responsabilità e con spirito costruttivo, come stiamo facendo da ormai 3 anni, abbiamo inoltrato, più di un mese fa, richiesta di incontro al Sindaco e alla Giunta comunale, a cui abbiamo più volte offerto sostegno e collaborazione nella convinzione che la gravità e la complessità del caso richiedessero uno sforzo comune ma ad oggi nessuna risposta ci è pervenuta.

Ricordiamo con l’occasione al Sindaco, Autorità di Pubblica Sicurezza, che la REMS, oltre alle note questioni urbanistiche ed edilizie, pone anche importanti problematiche di sicurezza e pericolo per i cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2019 alle 07:00 sul giornale del 26 luglio 2019 - 519 letture

In questo articolo si parla di attualità, fossombrone, rems fossombrone, cittadini no rems

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a95n





logoEV
logoEV