Emergenza scuole, Carloni: "Paolini la smetta con le gite a Roma"

mirco carloni 1' di lettura 26/09/2019 - “Paolini pensi ai 1000 studenti senza una scuola e non alle gite a Roma nei ministeri e ai selfie ricordo con i ministri. Servono strategie concrete e non i viaggi della speranza”.

Così Mirco Carloni critica la trasferta romana di ieri del Presidente della Provincia Paolini conclusasi senza risultati.

“È avvilente assistere al presidente della Provincia Paolini a Roma andare in giro per ministeri, come uno studente in gita scolastica, senza ricavare nulla, se non qualche vaga promessa e una foto ricordo sorridente con viceministri e sottosegretari. Ci sono 1000 studenti e centinaia di insegnanti che non hanno idea di quanti anni dovranno vivere questa situazione di emergenza e non vogliono più la propaganda di facciata, ma risultati e certezze sui tempi. Servono progetti, idee e concretezza e non certo i viaggi della speranza e della propaganda. Dopo gli anni di inerzia in cui la Provincia ha fatto poco o nulla sull’edilizia scolastica che hanno portato all’emergenza di questo Settembre e alla chiusura di due scule, non si può continuare ad agire con improvvisazione ed approssimazione rincorrendo solo i problemi contingenti. Dopo gli errori e i ritardi del passato occorre da subito realizzare una programmazione pluriennale chiara e puntuale per tutti gli interventi da realizzare nelle scuole della nostra Provincia, a cominciare dal Nolfi e dal Raffaello”.


da Mirco Carloni
Consigliere Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2019 alle 17:02 sul giornale del 26 settembre 2019 - 233 letture

In questo articolo si parla di fano, urbino, politica, mirco carloni, scuole, consigliere regionale, liceo Nolfi, giuseppe paolini, emergenza scuole, iis raffaello, chiusura iis raffaello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ba2g





logoEV
logoEV