Pesaro, palpeggia minorenne al parco, quarantaquattrenne di Cagli arrestato per violenza sessuale

violenza sessuale stupro 2' di lettura 18/10/2019 - Un 44enne è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale per avere palpeggiato una ragazzina. La giovane era al parco in via Puccini. Denunciato anche un 41enne.

L'episodio è accaduto a Pesaro martedì 15 ottobre, alle ore 18.50. Un gruppo di ragazzi minorenni che stazionavano nell’area verde di Piazza Puccini, sono stati avvicinati da due persone adulte che hanno iniziato a rivolgere apprezzamenti insistenti nei confronti di una ragazzina circa le sue caratteristiche fisiche.

Non contento e non appagato dai semplici apprezzamenti, uno dei due si è avvicinato alla minorenne allo scopo indurla a scoprirsi il seno ed in seguito ha iniziato a toccarla e a palpeggiarla, mettendo in atto condotte sessualmente rilevanti, nei confronti della povera ragazzina intimorita e turbata.

L’individuo B.P. nato a Pesaro nel 1975, ma residente a Pianello di Cagli, è stato strattonato da uno dei giovani minorenni ed allontanato dalla ragazzina. L'uomo, assieme ad un suo conoscente che lo accompagnava, un italiano di 41 anni, hanno iniziato ad inveire contro il gruppo di ragazzini, minacciando ripercussioni fisiche sugli stessi al punto tale che i minori hanno dovuto allontanarsi velocemente dal parco allo scopo di mettersi in sicurezza.

L’atteggiamento violento dei due uomini ha impaurito i ragazzini che hanno richiesto l’intervento della Polizia Locale. Il pronto intervento di due pattuglie della Polizia Locale ha consentito di individuare i due uomini: uno arrestato per violenza sessuale (B.P.) e l'altro denunciato a piede libero per avere allontanato in modo minaccioso e violento i giovani minorenni (C.S.).

La famiglia della minore e la giovane che ha subito violenza, sono state accolte presso i locali del Comando di Polizia Locale, fornendo loro assistenza. Attraverso il pronto intervento degli agenti della Polizia Locale è stato possibile contenere le conseguenze del grave reato, mettere in sicurezza il gruppetto di minori minacciato e garantire che i due uomini subiscano l’azione penale.

Nella giornata di giovedì 17, interrogato dal Giudice delle Indagini Preliminari, che ne ha confermato l'arresto, l'uomo ha ammesso ogni responsabilità, sostenendo di averlo fatto "per gioco", essendo totalmente ubriaco.






Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2019 alle 15:48 sul giornale del 18 ottobre 2019 - 334 letture

In questo articolo si parla di cronaca, cagli, pesaro, arresto, violenza sessuale, vivere pesaro, news pesaro, articolo, pianello di cagli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbO9





logoEV