13 marzo 2020










...

Con il coronavirus che sta colpendo pesantemente l'economia e il commercio, un aiuto concreto per le attività economiche e commerciali di Urbino potrebbe arrivare dalla sospensione delle imposte comunali. Questo il suggerimento che il gruppo consiliare Uniti per Urbino ha avanzato, a mezzo di un'interrogazione a risposta scritta, all'Amministrazione della città ducale.


...

Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha firmato nel pomeriggio l’ordinanza numero 8, per la programmazione dei servizi di Tpl su gomma nel corso dell’emergenza Coronavirus, fornendo l’indicazione ai gestori di elaborare e trasmettere alla Regione un programma di esercizio che, a partire dal 14 marzo 2020, preveda: il mantenimento dei servizi minimi essenziali e utili a soddisfare le esigenze di mobilità delle persone autorizzate agli spostamenti per ragioni di lavoro, salute o necessità inderogabile.



...

L’export agroalimentare marchigiano ha superato i 407 milioni di euro nel 2019, in crescita del 6% rispetto al 2018. Numeri in crescita - nonostante le tensioni internazionali che hanno contrassegnato il 2019 - ma ora c’è grande apprensione per le ricadute che potrebbe avere l’emergenza Coronavirus con le difficoltà e le restrizioni alle frontiere che stanno incontrando i prodotti delle nostre campagne.


12 marzo 2020


...

La Prefettura di Pesaro e Urbino informa che nella giornata di mercoledì 11 marzo sono stati effettuati nel territorio provinciale 1136 controlli ai fini della verifica dell’osservanza delle disposizioni che vietano gli spostamenti se non per comprovate esigenze lavorative, per situazioni di necessità e per motivi di salute, con 6 segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per l’ipotesi di reato prevista dall’art. 650 del Codice Penale.


...

"Il Governo ha emanato un nuovo decreto. Un provvedimento che va con ulteriori misure - ha spiegato il presidente della Regione Luca Ceriscioli - a restringere le attività economiche, in particolare quelle commerciali non essenziali, con l’obiettivo di arginare il Coronavirus, che sta assumendo anche nella nostra regione proporzioni importanti."




...

Sulla stampa locale di oggi il sindaco Gambini spaccia per “opinioni” le dichiarazioni di Sgarbi sul coronavirus un attimo dopo aver affermato che non hanno fondamento scientifico e che quindi lui non le condivide.






...

Spesso è nei momenti difficili che si misurano le qualità. Non solo delle persone, ma anche delle organizzazioni. Nel caso dell’Università di Urbino, l’emergenza da Coronavirus ha imposto uno stress test improvviso e totale all’impianto della didattica, che si è trovato ad affrontare numeri e carichi mai sostenuti prima, passando a svolgere lezioni a distanza da soli 4 corsi a tutti i 34 corsi di laurea più i 4 corsi di dottorato di ricerca.





11 marzo 2020

...

Le recenti dichiarazioni pubbliche del ProSindaco di Urbino, Vittorio Sgarbi, fatte circolare sui social dallo stesso, relative alle gravissime situazioni determinate dal diffondersi dell’epidemia del ,Coronavirus, ed i consigli da lui dati ai cittadini italiani, non sorprendono ART.1 di Urbino, considerato il carattere esibizionista e la smania narcisistica del personaggio.









...

Nel momento in cui Urbino e l’Italia si trovano ad affrontare una sfida difficile ma non impossibile - anche nella misura in cui reggono le strutture sanitarie e i suoi operatori in prima linea come in trincea -, intendiamo ricordare che in tempi non sospetti e cioè nel Consiglio comunale del 24 Febbraio e alla presenza, tra l’altro, del Pro Sindaco Prof. Vittorio Sgarbi che assistette al dibattito sul Corona Virus introdotto dal Sindaco Gambini, siamo stati tra i più intransigenti a chiedere misure restrittive, a cominciare dal sistema scolastico, per affrontare il contagio.


...

Ogni polemica politica di fronte ad un’emergenza reale è fuori luogo. Nelle Marche i contagi crescono esponenzialmente ma c’è chi ancora minimizza. A farlo è il solito Sgarbi, neo prosindaco di Urbino, che ha fatto la sua fortuna andando controcorrente sempre e comunque anche quando chi più lo ha voluto cioè il sindaco Gambini è in quarantena.