43° Giro d’Italia Under 23, Ceriscioli: “Da Urbino una spinta per promuovere le Marche nel 500° di Raffaello”

43° Giro d’Italia Under 23, Ceriscioli: “Da Urbino una spinta per promuovere le Marche nel 500° di Raffaello” 1' di lettura 17/02/2020 - “Sport e cultura raccontano una regione straordinaria, come le Marche”. Lo ha detto il presidente Luca Ceriscioli, a Urbino, alla conferenza stampa di presentazione del 43° Giro d’Italia Under 23 Enel: la più prestigiosa e ambita corsa a tappe al mondo per giovani ciclisti.

Partirà dalla città ducale il 4 giugno, per concludersi, dopo dieci frazioni, il 14 giugno ad Aprica (SO). Una manifestazione ciclistica prestigiosa che apre le porte al professionismo e consacrato giovani talenti come Moser, Battaglin, Pantani.

"Partirà dalla città natale di Raffaello “nel 500° anno dalla morte dell’artista e con le Marche Best in Travel 2020 per Lonely Planet - ha ricordato il presidente - Il Giro rappresenta un’occasione sportiva per raccontare la nostra regione puntando sulle due ruote, che costituiscono l’immagine principale della promozione turistica 2020, con Vincenzo Nibali testimonial e i cui spot hanno registrato 60 milioni di contatti al Festival di Sanremo.

La manifestazione Under 23 ha avuto questa attenzione particolare per il nostro grande pittore. Abbiamo sostenuto questo evento con la voglia di spingere sull’identità, sulla forza e sul messaggio delle Marche regione sostenibile, mirando a rafforzare presenze turistiche e crescita economica. Sport, cultura, turismo, rappresentano un trinomio inscindibile per le Marche”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2020 alle 16:31 sul giornale del 17 febbraio 2020 - 233 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, urbino, sport, giro d'italia, under 23, Giro d'Italia Under 23, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgn3