Buoni spesa e donazioni, l'Assessore Foschi risponde alla lettera aperta di Uniti per Urbino

elisabetta foschi 1' di lettura 07/04/2020 - L'Assessore alle Politiche Sociali e alla Sanità del Comune di Urbino, Elisabetta Foschi, risponde alla lettera aperta pubblicata pochi giorni fa dal gruppo consiliare Uniti per Urbino, sul tema dei buoni spesa.

Nella suddetta lettera, i consiglieri Giorgio Londei, Federico Cangini e Luca Londei suggerivano all'Amministrazione Comunale di ricorrere alle donazioni qualora i fondi messi a disposizione dal Governo dovessero risultare insufficienti.

Questa la risposta dell'Assessore Foschi:

A seguito della vostra richiesta, si fa presente che come già previsto dall’ordinanza della protezione civile è data possibilità ai Comuni di aprire conti correnti destinati ad eventuali donazioni finalizzate ad incrementare il fondo assegnato ad ogni singolo Comune.

A tale proposito si fa presente che ad oggi il fondo sembra sia in grado di rispondere a tutte le domande pervenute ed inoltre darà la possibilità di effettuare un nuovo bando nel giro di pochissimi giorni.

Si sta valutando l’opportunità di aprire un conto corrente per eventuali donazioni da destinare non solo a tale iniziativa ma anche ad esempio per finanziare gli oneri relativi al vitto ed alloggio del personale medico e paramedico assunto in via straordinaria da parte dell’ASUR destinato all’ospedale di Urbino.

A tal fine si chiede di segnalare ulteriori iniziative a cui destinare tali donazioni.

Ringraziando per la proposta e certa della vostra collaborazione, invio i miei più cordiali saluti.

Elisabetta Foschi
Assessore politiche sociali e sanità


da Uniti per Urbino
Gruppo Consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2020 alle 20:19 sul giornale del 07 aprile 2020 - 248 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, comune di urbino, Gruppo Consiliare, elisabetta foschi, buoni spesa, uniti per urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjec