Ospedale, incontro con il presidente Ceriscioli, PD-Viva Urbino: "L’occasione per fare chiarezza"

ospedale di urbino 2' di lettura 10/04/2020 - L’incontro con il Presidente Ceriscioli con il Consiglio Comunale, votato all’unanimità nell’assemblea dei capigruppo, è l’occasione per fare chiarezza sulla situazione attuale dell’ospedale di Urbino, sulla situazione sanitaria in Regione e per capire come si intende procedere con il plesso ospedaliero della città.

Nei giorni scorsi abbiamo espresso la nostra convinzione che, considerate le condizioni effettive dell’ospedale di Urbino, formalmente struttura no-Covid ma concretamente e pesantemente ospedale misto , andasse riconosciuto questo status e venissero approntate dalla Regione e dalle autorità sanitarie tutte le misure e i supporti necessari a fronteggiare la situazione. Per tale motivo abbiamo appoggiato la mozione unitaria di tutto il Consiglio Comunale che chiedeva un’azione in tal senso.

Oggi, a un mese e mezzo da quell’atto, non riscontrando alcuna azione pratica ne alcun atto amministrativo in tal senso, riteniamo doveroso puntare ad una risoluzione drastica e definitiva della situazione, in linea con la definizione di ospedale no-Covid assegnata al Santa Maria della Misericordia.

Ad oggi l’ospedale di Urbino rimane in prima linea per la lotta contro il virus. Con difficoltà espleta le attività ordinarie in esso contenute, la situazione rimane molto critica per la sotto dotazione di organico a cui risulta costretta, per effetto del contagio da Coronavirus. L’obiettivo finale condiviso, è quello di tornare ad avere un ospedale pulito. Per arrivare a tale risultato il Presidente Ceriscioli deve mettere in campo azioni immediate, tenendo conto che la situazione attuale non è sostenibile. Ad oggi l’ospedale è un ospedale misto, e per gestirlo come tale, serve personale medico sanitario che possa operare in condizioni di sicurezza sulle due parti distinte.

Ci chiediamo se il Presidente ne è al corrente e se la Direzione Medica e quella di Area Vasta lo hanno informato, magari anche sottoponendogli un piano per uscire dall’attuale situazione critica eliminando immediatamente tutte le promiscuità e i problemi che causano. Pertanto, come consiglieri del PD e di Viva Urbino, vorremmo che il Presidente si impegni fin da subito per implementare le risorse umane necessarie a gestire la fase attuale, che è ancora di emergenza, e si attivi senza indugio - indicandoci tempi, modalità, soluzione, etc. - in un percorso che porti l’ospedale di Urbino ad essere realmente ospedale pulito no-covid.

Vorremmo anche sapere, se esiste già un piano presentato dalla Direzione Medica e dal Direttore di Area Vasta, su come si gestiranno in futuro i malati covid, in particolare quelli che potrebbero giungere al pronto soccorso, e che per questo dovranno essere testati per poi ricevere una diagnosi prima di eventualmente essere ridestinati, senza che questo provochi alcun contagio interno alla struttura.


da Partito Democratico - Viva Urbino
Gruppo Consiliare





Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2020 alle 19:39 sul giornale del 10 aprile 2020 - 281 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, politica, luca ceriscioli, ospedale di urbino, partito democratico urbino, viva urbino, coronavirus, ospedale covid

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjsd





logoEV