Ristorazione, Lega: "Ceriscioli autorizzi subito l'asporto a ristoranti e bar, la Regione segua il modello veneto"

lega marche 2' di lettura 25/04/2020 - “Ceriscioli segua subito l’esempio del governatore Zaia che in Veneto ha autorizzato l'asporto per ristoranti, bar e pubblici esercizi. La stessa decisione è stata già assunta anche da Abruzzo, Toscana ed Emilia Romagna."

Le Marche non siano sempre il fanalino di coda nel prendere decisioni a vantaggio di lavoratori ed imprese. Migliaia di imprenditori che rischiano il fallimento sono abbandonati da una Giunta Regionale priva di idee ed incapace di tutelare gli interessi dei marchigiani. Basta rinvii e tentennamenti, è il momento di atti concreti!”.

Il Segretario regionale della Lega Sen. Paolo Arrigoni, insieme ai consiglieri regionali Sandro Zaffiri, Luigi Zura Puntaroni, Marzia Malaigia e Mirco Carloni sollecitano un rapido intervento al Presidente della Regione Marche.

“La Regione intervenga subito con un'ordinanza per permettere a ristoranti, bar, e pubblici esercizi di organizzarsi per l’asporto rispettando naturalmente le condizioni di sicurezza per i lavoratori e per i clienti. È possibile farlo da subito, come hanno dimostrato le decisioni assunte nelle altre regioni”, spiegano gli esponenti leghisti. “La Lega aveva già invitato 10 giorni fa (il 16 aprile) il Governatore Ceriscioli ad assumere questa decisione e se ci avesse ascoltato oggi gli imprenditori marchigiani non sarebbero gli ultimi, per l'ennesima volta, a poter riprendere la loro attività lavorativa”.

“Consentire l'asporto è indispensabile per generare opportunità di lavoro e permette una boccata d'ossigeno ad un settore ormai in ginocchio. Quello della ristorazione, come hanno anche denunciato in queste settimane tutte le associazioni di categoria, è infatti uno dei settori maggiormente colpiti dalle misure di contenimento causate dall'emergenza sanitaria in corso. Non possiamo permettere
- continuano Arrigoni ed i consiglieri regionali delle Lega - che un intero comparto, strategico per la nostra economia, possa fallire anche a causa dell’inerzia dell’azione regionale, incapace di assumersi la responsabilità di decisioni”.

“Non possiamo attendere ulteriormente che ai già pesanti ed imperdonabili ritardi del Governo si sommino quelli di una giunta regionale priva di idee che ha abbandonato al proprio destino migliaia di imprenditori e che continua a far finta che non sia successo nulla”
conclude la Lega.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2020 alle 15:52 sul giornale del 25 aprile 2020 - 203 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, marche, lega nord marche, lega nord, ristorazione, luca ceriscioli, comunicato stampa, coronavirus, covid 19, take away

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bkkv