Ecco il protocollo applicativo per la ripresa delle attività sportive, Ricciatti (UISP): "Prudenza e concretezza"

2' di lettura 25/05/2020 - Ripartire? Sì, ma in sicurezza. Questa l’idea sottesa al Protocollo applicativo UISP per la ripresa delle attività sportive, pubblicato lo scorso 20 maggio in accordo al DPCM del 17 maggio 2020 e alle Linee-Guida per l’attivitàà̀ sportiva di base e l’attivitàà̀ motoria in genere” dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Quello approvato dalla Giunta Nazionale UISP è un vero e proprio strumento di sintesi messo a disposizione di tutte le ASD. Il vademecum di 47 pagine ha l’obiettivo chiaro e realista di fornire tutte le indicazioni alle società per una ripartenza sicura e puntuale. Numerosi sono i punti toccati nel testo: prevenzione e protezione, formazione del personale, ruolo del medico competente, igiene, supporto tecnologico e misure di vigilanza.

"Il protocollo applicativo è il punto finale di un costante impegno” - spiega il Presidente Nazionale UISP Vincenzo Manco - “che ci ha visto protagonisti di una serie di interventi in tutte le varie fasi dell'emergenza, per chiedere indicazioni e norme coerenti nel rapporto con le diverse autorità di governo e del sistema sportivo. È il frutto della nostra responsabilità sociale nei confronti dei tesserati e delle realtà associative, che tiene insieme il diritto alla pratica sportiva e motoria nella ripartenza ed il diritto alla salute e alla sicurezza di tutti".

Credo che in questo caso, per quanto riguarda l’UISP, si possa parlare di prudenza e concretezza - afferma il Presidente del Comitato UISP Pesaro-Urbino Simone Ricciatti - Ai nostri associati abbiamo chiesto di attenersi alle nostre comunicazioni ufficiali, questo perché non è mancato chi, nel mondo sportivo, ha da subito sfruttato la rabbia e la frustrazione del momento per mettere in campo tatticismi e fare promesse a dir poco irrealizzabili. Quella del sensazionalismo è una strada che non abbiamo mai percorso: come UISP abbiamo segnalato incongruenze e chiesto chiarezza collaborando a livello nazionale con i soggetti politici interessati, non certo sostituendoci ad essi”. Il lavoro di UISP Pesaro-Urbino non si è mai fermato e lo stesso Ricciatti intende rimarcarlo: “In questi mesi abbiamo studiato ogni decreto e risposto a centinaia di telefonate: questo perché siamo consapevoli di avere delle responsabilità verso tutte le persone che hanno in tasca la nostra tessera associativa e questo protocollo è solo l’ultimo degli strumenti pubblicati per agevolare le Associazioni nella difficile ripresa delle attività sportive”.


da Uisp
Comitato Provinciale Pesaro Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2020 alle 14:54 sul giornale del 25 maggio 2020 - 180 letture

In questo articolo si parla di uisp, sport, attività sportive, unione italiana sport per tutti, comitato provinciale pesaro urbino, comunicato stampa, fase 2, ripresa attività sportive, protocollo applicativo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmqA