Il cordoglio del PD di Urbino per la scomparsa di Mario Logli

mario logli 1' di lettura 31/05/2020 - La scomparsa del Maestro Maro Logli, rende orfani Urbino di un altro suo illustre concittadino, dalle cui opere traspare la metafisicità della città e del suo respiro.

I suoi quadri evidenziano l’intima essenza di ciò che la città contiene, la costante tensione tra l’essere e il divenire. La rappresentazione di Urbino che si stacca e vola in alto, quasi a rappresentare quel pensiero filosofico intrinseco nella cultura Urbinate, che la porta ad osservare il mondo da un altro punto di vista, del tutto distaccato da quanto è terreno, in una continua tensione tra la concretezza e il cielo. Forse è proprio questa tensione, che rende questa città continuamente vocata al superamento di se stessa, per ricollocarla in un contesto diverso, in continua ascesa verso qualcosa di nuovo e glorioso. Mario ha rappresentato nei suoi quadri l’essenza di ciò che per Urbino è l’aquilone, il valore che ancora oggi riflette negli urbinati di qualunque età, tanto da essere parte di quella spiritualità che forse solo chi ha vissuto in questa città può capire, perché ha provato la solitudine dell’immensità del cielo solcato da un aquilone, che metaforicamente estranea l’anima e la eleva ad altra dimensione, aprendola al sogno e alla bellezza del suo paesaggio.

Con questi pensieri, come PD di Urbino, salutiamo il Maestro Mario Logli nel suo personale viaggio di elevazione, e nel contempo esprimiamo tutto il nostro cordoglio alla sua famiglia tutta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2020 alle 16:48 sul giornale del 31 maggio 2020 - 217 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, politica, partito democratico, cordoglio, mario logli, partito democratico urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmSy





logoEV