Urbania, il duo Mirabassi-Zanchini al Durante Festival

5' di lettura 16/07/2020 - Dopo l’emozionante serata inaugurale affidata al bandoneonista Daniele di Bonaventura, Durante Festival prosegue sabato 18 luglio 2020 con un appuntamento imperdibile.

Alle ore 21.15 nel Cortile d’onore del Palazzo Ducale di Urbania è in programma Suite, concerto con protagonisti due stelle del panorama jazzistico contemporaneo: Gabriele Mirabassi al clarinetto e Simone Zanchini alla fisarmonica.

Un Incontro al vertice tra due grandi virtuosi del proprio strumento che propongono uno straordinario viaggio tra i ritmi caldi del Sud America e la profondità pulsante del vecchio swing in cui i linguaggi si mescolano nelle sonorità del jazz moderno, di cui entrambi sono maestri indiscussi. In Suite i due artisti danno prova del proprio eclettismo musicale, esplorando ambiti diversi e riunendoli in una sonorità travolgente fondata sulle incredibili capacità di improvvisazione estemporanea e su un’interazione musicale di altissimo livello.

Uno spettacolo unico che unisce la grande forza e suono di un solista del calibro di Gabriele Mirabassi, da più di trent’anni al vertice tra i migliori clarinettisti del panorama mondiale, sostenuto dal magma sonoro e creativo di Simone Zanchini, considerato uno dei più originali e innovativi fisarmonicisti della scena internazionale. Suite alterna composizioni originali e celebri standard latino-americani con il merito di risultare emozionante e travolgente sia per gli appassionati, sia per chi non ha confidenza con questo stile musicale.

I due musicisti, dopo anni di collaborazioni condivise in trio e big band, sintetizzano nella formazione in duo la trasversalità musicale che ha da sempre contraddistinto i rispettivi percorsi artistici: dal ruolo di solisti a fianco di orchestre classiche, passando per le varie forme del jazz moderno e contemporaneo, fino alle contaminazioni con il mondo latino-americano con le ricerche di Mirabassi sul repertorio brasiliano e le incursioni di Zanchini nel mondo del nuevo tango argentino di Piazzolla. Un connubio che verrà coronato il prossimo settembre con l’incisione di un album per la storica etichetta Egea.

Gabriele Mirabassi
Clarinettista italiano che si muove con uguale disinvoltura sia nella musica classica che nel jazz, è mosso dalla ricerca di una poetica musicale che faccia incontrare il repertorio colto con quello popolare. Negli ultimi anni ha svolto una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare brasiliana e sudamericana in genere. Collabora inoltre con artisti di ambiti eterogenei, partecipando a progetti di teatro, danza e canzone d’autore.
Vanta numerosissime collaborazioni: nel jazz vanno ricordati Richard Galliano, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Marc Johnson, John Taylor, Steve Swallow, Stefano Battaglia, Roberto Gatto, Rabih Abu Khalil, Edmar Castaneda; in Brasile: Guinga, André Mehmari, Monica Salmaso, Sergio Assad, Trio Madeira Brasil, Orquestra a Base de Sopro di Curitiba e molti altri; nella musica classica: John Cage, Mario Brunello, Andrea Lucchesini, Marco Rizzi, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Orchestra d’Archi italiana, Banda Sinfonica do Estado de Sao Paoulo, Ensemble Conductus, Orchestra Bruno Maderna. Mirabassi ha inoltre collaborato in vari ambiti in progetti con Gianmaria Testa, Erri De Luca, Ivano Fossati, Sergio Cammariere, Mina, Giorgio Rossi, David Riondino, Marco Paolini.

Simone Zanchini
Fisarmonicista tra i più interessanti e innovativi del panorama internazionale, la sua ricerca si muove tra i confini della musica contemporanea, acustica ed elettronica, sperimentazione sonora, contaminazioni extracolte senza tuttavia dimenticare la tradizione, sfociando così in un personalissimo approccio alla materia improvvisativa. Diplomato con lode in fisarmonica classica al Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro, strumentista eclettico, esercita un’intensa attività concertistica con gruppi di svariata estrazione musicale (improvvisazione, musica contemporanea, jazz, classica). Ha suonato nei maggiori festival e rassegne in Italia (Clusone Jazz, Umbria Jazz, Tivoli Jazz, Time in Jazz - Berchidda, Jazz in’it - Vignola, Ravenna Festival, Rossini Opera Festival, Siena Jazz, Rumori Mediterranei - Roccella Jonica) e nei più importanti festival internazionali (Francia, Austria, Germania, Inghilterra, Olanda, Svezia, Danimarca, Finlandia, Slovenia, Croazia, Macedonia, Spagna, Norvegia, Russia, Tunisia, Libano, India, Venezuela, USA, Giappone).
Vanta collaborazioni con molti musicisti di fama internazionale e di differenti estrazioni: Thomas Clausen, Gianluigi Trovesi, Javier Girotto, Marco Tamburini, Massimo Manzi, Tamara Obrovac, Vasko Atanasovski, Paolo Fresu, Antonello Salis, Han Bennink, Art Van Damme, Bruno Tommaso, Ettore Fioravanti, Mario Marzi, Michele Rabbia, Andrea Dulbecco, Giovanni Tommaso, Gabriele Mirabassi, Frank Marocco, Bill Evans, Adam Nussbaum, Jim Black, John Patitucci.
Dal 1999 collabora stabilmente con i Solisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, con cui compie regolarmente tournee in ogni parte del mondo. All'attività concertistica e di ricerca, Zanchini affianca anche quella didattica, tenendo workshop sulla fisarmonica e sull'improvvisazione.
Ha al suo attivo una ventina di pubblicazioni e tra i più recenti si segnalano: “Casadei Secondo me” (Stradivarius) il tributo al maestro Secondo Casadei, dove Zanchini rivisita in chiave moderna le melodie più famose del compositore romagnolo e nel 2016 “Don’t try this anywhere” il personale tributo di Zanchini al grande sassofonista Michael Brecker. Un disco dalle sonorità e linguaggi moderni, registrato a New York con una band di altissimo livello internazionale con, tra gli altri, John Patitucci al basso e Adam Nussbaum alla batteria. Nel 2018 pubblica “Cinema Paradiso” progetto sulle musiche di Nino Rota che vede Zanchini solista con la prestigiosa HR Frankfurt radio big band, la big band della radio-tv nazionale tedesca.


INFO e BIGLIETTI:
I biglietti si possono acquistare sul sito https://www.vivaticket.com alla sezione Durante Festival.
I biglietti eventualmente rimasti disponibili saranno messi in vendita direttamente sul luogo dell’evento a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
Si invita il pubblico ad effettuare la sostituzione del documento di acquisto on-line con il biglietto di ingresso cercando di evitare possibili assembramenti a ridosso dell’inizio dello spettacolo.
Prezzi dei biglietti: posto unico € 10,00 intero, € 7,00 ridotto (fino a 25 anni, over 65)
Per maggiori informazioni: Ufficio Turismo di Urbania tutti i giorni: dalle 9.30 alle 12.30 dalle 16.00 alle 18.00 (tel. 0722/313140).
In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al Teatro Bramante di Urbania. La direzione si riserva di apportare variazioni al programma dovute a causa di forza maggiore.


   

da Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2020 alle 17:11 sul giornale del 16 luglio 2020 - 285 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, urbania, gabriele mirabassi, Simone Zanchini, comunicato stampa, durante festival

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/bqPJ





logoEV
logoEV