Fano-Grosseto, M5S Fermignano: "Per completarla si riparta dal lotto 10 Canavaccio-Bivio Borzaga"

2' di lettura 21/10/2020 - “È ora di dimostrare che per questa vallata la Fano-Grosseto è un’infrastruttura strategica per il Paese e non solo per la viabilità locale, e tanto meno un’incompiuta utile ad attaccare i governi di ogni colore.”

Lo afferma il consigliere comunale Grossi dopo l’ultimo consiglio comunale, in cui si è discusso dei rischi del passaggio del traffico pesante nel centro abitato di Fermignano e dopo l’incontro che ha avuto con il Senatore Mauro Coltorti, Presidente dell’8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni).

Per il Movimento 5 stelle di Fermignano, in vista dei finanziamenti per le opere pubbliche che il Governo avrà a disposizione nei prossimi mesi e considerato che la Fano Grosseto è ormai inserita nel Decreto Semplificazioni tra le opere strategiche della programmazione nazionale, occorre unire le forze per chiedere che l’opera non solo si faccia, ma che si faccia bene.

Soprattutto perché, dopo anni di promesse, l’idea originaria si allontana sempre di più, dato che si continua a chiamare “completamento della Fano Grosseto” soltanto una sommatoria di soluzioni parziali che di fatto lo renderanno irrealizzabile.

Il riferimento è alle circonvallazioni a Mercatello e a Urbania, che, per il fatto di essere a due corsie e per il posizionamento dei loro punti di accesso, non sono compatibili con qualsiasi progetto che preveda un transito regolare di mezzi pesanti.

Occorre invece ripartire da un progetto complessivo adeguato ai reali flussi di traffico e alle normative vigenti, ma soprattutto occorre ripartire dal finanziamento di quei lotti che sarebbero utili all’intero territorio e non solo a singoli comuni rischiando anzi di danneggiarne altri.

Priorità assoluta andrebbe data al tratto Canavaccio-Bivio Bonzaga (il lotto 10) che permetterebbe da subito il collegamento tra la costa e il polo industriale di Fermignano, l’ospedale, l’università e il circuito culturale-turistico di Urbino.

Senza il tratto Canavaccio-Bivio Bonzaga così come in assenza di tutti gli altri lotti necessari, anche la tanto auspicata apertura della galleria della Guinza finirebbe per rendere invivibili molti dei nostri centri urbani che non sarebbero in grado di sopportare il conseguente aumento di traffico pesante, con ripercussioni sulla sicurezza e la salute dei cittadini.

Per queste ragioni il Movimento 5 stelle di Fermignano avvierà ogni azione utile a sensibilizzare gli amministratori della vallata sulla necessità di tutelare l’idea originaria, perché solo con un territorio unito eviteremo lo sperpero di risorse pubbliche per interventi non risolutivi e dannosi per il futuro di tutto il territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2020 alle 22:22 sul giornale del 21 ottobre 2020 - 192 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermignano, canavaccio, bivio borzaga, Movimento 5 Stelle, M5S, fano grosseto, e 78, lotto 10, canavaccio-bivio borzaga, comunicato stampa, movimento 5 stelle fermignano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bziU