Biodigestore, PD Urbino: "Gambini non racconti bugie, non lo hanno voluto i cittadini a Canavaccio"

2' di lettura 28/10/2020 - Quando il sindaco Gambini parla di vecchia politica non sappiamo a chi si rivolga, ma quello che è certo è che il suo modo di operare ricalca il vecchio modo di fare politica che non porta più frutti, un esempio su tutti le vicende del biodigestore a Canavaccio.

Gambini ha ragione su una cosa, il biodigestore è un'opportunità per il territorio.

Peccato che probabilmente a causa sua, è sfumata la possibilità di averlo nel territorio urbinate, con notevoli benefici che ne sarebbero derivati, e che invece andranno a beneficio di altri Comuni, che grazie alle risorse ingenti che arriveranno potranno sistemare scuole e strade e ridurre i costi delle tariffe dei rifiuti.

Un tema così delicato doveva avere un approccio completamente diverso già a partire dalla determinazione del sito più idoneo, non poteva di certo essere gestito attraverso una uscita sul giornale senza che i cittadini avessero prima potuto parlarne, questa azione è stata sufficiente per decretarne la morte, a nulla ha servito il successivo tentativo del sindaco di convincere sui benefici di questo progetto.

Ed ora questo mette addirittura a repentaglio la sua realizzazione in altri comuni, perchè naturalmente i cittadini di Vallefoglia ora non vogliono sentirsi meno importanti di quelli di Canavaccio, così come quelli di Fano.

Ormai è diventata purtroppo una consuetudine, ma l'arroganza di Gambini nell'affrontare le questioni importanti per la città, ha portato ancora una volta a perdere probabilmente un'occasione unica. Come già successo in altre occasioni, si perdono opportunità importanti per mancanza di progettualità, e mancanza di visione globale, come ormai questa Giunta sta dimostrando da oltre 6 anni.

Oggi ci chiediamo: c'è un progetto, un'idea, un evento, un'infrastruttura, qualcosa per cui questa amministrazione verrà ricordata in futuro?

Sicuramente il centrosinistra avrà commesso tanti errori, come è normale quando si amministra, ma sono stati realizzati progetti che oggi rimangono a beneficio della collettività. Per cosa verrà ricordato Gambini? Ce lo chiediamo davvero nell'interesse della città, al di là delle polemiche politiche. Oggi la situazione è difficilissima, noi lavoreremo ad un progetto di prospettiva per ridare slancio alla città di Urbino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2020 alle 14:04 sul giornale del 28 ottobre 2020 - 258 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, partito democratico, canavaccio, biodigestore, Canavaccio di Urbino, Maurizio gambini, partito democratico urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bz1f





logoEV