Pista ciclabile lungo l'ex ferrovia Fano-Urbino, petizione di FIAB Marche

Ferrovia Fano Urbino 1' di lettura 15/12/2020 - I sottoscritti, ritenendo che le recenti dichiarazioni dell’assessore alle Infrastruttura della Regione Marche mettano a rischio di fallimento il progetto di massima riguardante l’ex ferrovia Fano Urbino elaborato nei mesi scorsi dagli Uffici regionali;

visto che tale progetto,

• frutto di un lavoro lungo e paziente, rappresenta la sintesi equilibrata di opzioni diverse;
• conserva per il futuro la possibilità che un treno turistico utilizzi di nuovo l’infrastruttura di cui non vengono eliminati gli elementi fondamentali;
• prevede che ai margini dei binari venga realizzata una pista ciclopedonale;
• mette a disposizione della collettività spazi tuttora abbandonati e fatiscenti;
• realizza una nuova infrastruttura per la mobilità quotidiana e il cicloturismo;
• garantisce maggiore sicurezza stradale, riduzione l’uso dei mezzi a motore e miglioramento della qualità della vita all’interno di quartieri densamente abitati;

considerato

che per realizzare buona parte dell’opera sono già disponibili 4,5 milioni di euro da impegnare entro il 2021, pena la restituzione perché concessi specificamente per una pista ciclopedonale;

chiedono

che non venga interrotto l’iter di questo progetto che, tenendo anche conto delle indicazioni dettate da RFI e Ferrovie dello Stato holding, proprietarie del bene, risponde alle aspettative di tantissimi soggetti pubblici e privati, in primis i sindaci che sono gli interpreti più attendibili delle vere esigenze dei rispettivi Comuni.

A integrazione e sostegno della richiesta, si aggiunge il materiale allegato.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2020 alle 08:18 sul giornale del 15 dicembre 2020 - 340 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, ferrovia fano urbino, fano urbino, FIAB Marche, ferrovia valmetauro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bFOI





logoEV
logoEV