Omicidio Ismaele Lulli, Ambera andrà a processo, "concorso anomalo in omicidio volontario"

ambera saliji 1' di lettura 29/12/2020 - Improvvisa svolta nel processo per l'omicidio di Ismaele Lulli, il ragazzo di Sant'Angelo in Vado brutalmente assassinato nel luglio del 2015.

A oltre cinque anni dai fatti, Ambera Saliji, la ragazza di Igli Meta, autore materiale del delitto in concorso con Marjo Mema (entrambi condannati all'ergastolo con sentenza definitva nel 2018), e testimone chiave dell'accusa, andrà a processo.

Il Giudice per le indagini preliminari ha imposto alla Procura di Urbino di formulare un’accusa e chiedere il rinvio a giudizio della ragazza, ora ventiquatrenne. Per il Sostituto Procuratore Irene Lilliu sarebbe ravvisabile il reato di "concorso anomalo in omicidio volontario", fu infatti dal cellulare di Ambera che partì l'sms per Ismaele che convinse il ragazzo a presentarsi all'appuntamento con il suo assassino.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".






Questo è un articolo pubblicato il 29-12-2020 alle 20:50 sul giornale del 29 dicembre 2020 - 439 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sant'angelo in vado, articolo, antonio mancino, ismaele lulli, igli meta, marjo mema, omicidio ismaele lulli, ambera saliji, delitto lulli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bHrr





logoEV
logoEV