Sprechi alimentari, I Moderati per Urbino: "Si crei una rete territoriale per gestire raccolta e distribuzione dell’invenduto"

1' di lettura 03/01/2021 - Perché gettare cibo invece di svenderlo o darlo a chi ne ha bisogno? Durante le festività natalizie ad Urbino, proprio quando tutti sono“più buoni”, i cassonetti si riempiono di alimenti ancora “freschi”. Non è solo questione di buoni e cattivi perché le iniziative virtuose non dovrebbero esser affidate solo ai singoli esercizi commerciali o al volontariato.

I “Moderati per Urbino” ritengono che l’amministrazione comunale e in particolare l’Assessore alle politiche sociali potrebbe festeggiare degnamente la “Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare” (5 febbraio) facendosi promotrice di una rete territoriale per gestire la raccolta e la distribuzione dell’invenduto ed eventualmente l’acquisto di esso a prezzo simbolico.

I Moderati sollecitano inoltre, l’assessore , che finora non si è particolarmente distinta per iniziative a sfondo sociale, forse perché impegnata su troppi fronti, a dedicarsi anche al sociale!








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2021 alle 17:41 sul giornale del 03 gennaio 2021 - 215 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, politica, comune di urbino, sprechi alimentari, spreco alimentare, i moderati per urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHQe





logoEV
logoEV