Scuole, Vitri: "Inconcepibile la decisione di Acquaroli sulla chiusura delle superiori fino al 31 gennaio"

Micaela Vitri 1' di lettura 05/01/2021 - Non capisco perché altre Regioni siano pronte al ritorno in aula, ma non le Marche. Cosa manca? E’ da settembre che si evidenzia il problema del trasporto pubblico, chiedendo di aumentare i mezzi per evitare sovraffollamento.

A gennaio doveva essere già risolto. Inoltre, per ridurre il rischio contagi basterebbe rivolgere l’importante operazione dei tamponi di massa, già avviata dalla Regione con la collaborazione di Asur e Comuni, ai ragazzi degli Istituti secondari, rendendo obbligatorio il test antigenico prima del rientro.

È veramente assurdo che proprio le Regioni di destra, mentre propongono la riapertura degli impianti sciistici, improvvisamente decidano di mantenere la dad al 100% negli istituti secondari. Al contrario in Toscana gli studenti riprenderanno dal 7 gennaio le lezioni in aula al 50%.

L’istruzione deve rimanere una priorità e l’impegno della Regione deve essere nell’ordine di garantire sicurezza e non per chiudere gli istituti.


da Micaela Vitri
Consigliera Regionale PD





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2021 alle 15:20 sul giornale del 05 gennaio 2021 - 256 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, pesaro, pd, scuole, consiglio regionale, chiusura scuole, riapertura scuole, comunicato stampa, Micaela Vitri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bIbI





logoEV