Trasporti, 672.000€ ai comuni capoluogo di provincia per i "buoni viaggio", la soddisfazione di Confartigianato

taxi 2' di lettura 14/01/2021 - Gilberto Gasparoni esprime la soddisfazione di Confartigianato Trasporto Persone delle Marche per l'emanazione del DM Interministeriale MIT e MEF per la ripartizione dei fondi pari a 35 milioni di euro per "buono viaggi per persone disagiate" destinati ai Comuni capoluogo di Provincia, che saranno erogati per favorire la mobilità delle persone disagiate che utilizzeranno per i loro spostamenti i Taxi e gli NCC.

Il buono viaggio consente il rimborso del 50 del costo del Taxi con un massimo di 20€ per ciascun viaggio da utilizzare fino al 30 giugno 2021 per gli spostamenti effettuati a mezzo servizio reso da TAXI o NCC.

Gli importi previsti dal DM per i capoluoghi marchigiani, precisa Confartigianato Trasporti sono complessivamente 672.000 euro cosi suddivisi:

Ancona, 174.874€
Pesaro 169.549€
Macerata 110.043€
Ascoli Piceno 115.874€
Fermo 101.352€.

Come è noto il provvedimento (DL n. 34 del 19.5.20 e succ. modifiche ed integrazioni con il DL n. 104 del 14.8.20) stanziava le risorse per favorire la mobilità delle persone disagiate e per consentire la ripresa di un settore in profonda crisi dal febbraio scorso, periodo in cui è esplosa la pandemia da Covid-19.

Per sollecitare l'emanazione di questo DM, Confartigianato Trasporto Persone, , si era attivata, prima per l'uscita del DL con lo stanziamento delle risorse e poi per attuare quanto previsto, tanto che negli scorsi mesi di settembre ed ottobre ha incontrato i principali Assessori ai servizi sociali per evidenziare queste opportunità e comprendere le modalità di gestione da parte dei Comuni.

Negli incontri, dichiara Sonia Borioni Presidente Confartigianato Trasporto Persone Marche, avevamo rappresentato i servizi che le imprese del settore Taxi ed NCC, potevano svolgere a favore dei cittadini, riservandoci di incontrarci nuovamente appena avvenuta la pubblicazione del DM di assegnazione dei fondi ai rispettivi comuni.

Tutto ciò premesso Confartigianato ha ripreso subito i contatti con i comuni interessati per verificare, che i comuni presentino la richiesta di assegnazione dei fondi spettanti entro 10 gg dalla pubblicazione del DM sulla G.U., e per concertare le procedure che intenderanno adottare per avviare questi nuovi servizi, che ci auguriamo rimettano in moto il settore del trasporto persone a mezzo Taxi o Ncc.

Confartigianato sottolinea che il DL originario prevedeva l'utilizzo dei fondi su citati entro il 31 dicembre 2020 ma grazie alle sollecitazioni di Confartigianato Trasporti il termine è stato prorogato al 30 giugno prossimo, augurandoci che i servizi agevolati vengano avviati tempestivamente.


da Confartigianato Imprese
Ancona - Pesaro e Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2021 alle 19:12 sul giornale del 14 gennaio 2021 - 125 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, imprese, urbino, ancona, taxi, pesaro, confartigianato trasporti, pesaro e urbino, confartigianato imprese, comunicato stampa, ncc, trasporto persone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJrs