Targhe tattili ai monumenti, città più accessibili ai turisti, la proposta del gruppo M5S

braille 1' di lettura 08/05/2021 - Targhe tattili ai principali monumenti marchigiani. «È una proposta di civiltà che sottoponiamo al consiglio regionale e alla giunta, perché la sostengano», afferma la capogruppo di M5s, Marta Ruggeri, promotrice della mozione insieme con la consigliera Simona Lupini.

«Il nostro progetto - prosegue Ruggeri - è al tempo stesso una scelta di inclusione sociale e un’opportunità di qualificare la nostra offerta turistica a favore delle imprese locali. Ci piace chiamarlo Marche in Braille».

Spiega Ruggeri: «Chiediamo targhe informative, con riproduzioni in rilievo dei principali monumenti, e spiegazioni in Braille, la scrittura per non vedenti o ipovedenti. Si tratterebbe inoltre di individuare itinerari dedicati, coinvolgendo enti territoriali e associazioni di riferimento in una politica per rimuovere le più evidenti barriere sensoriali. Il nostro è un contributo propositivo al dibattito sul piano triennale del turismo, partendo dal presupposto che una comunità è tanto più civile e apprezzata, quanto più i suoi luoghi siano accessibili a tutti, si tratti di residenti oppure di persone in vacanza. Esistono già esempi virtuosi da cui prendere spunto come il Museo tattile statale Omero di Ancona, città che più di altre si segnala nelle Marche per la sensibilità verso il tema del turismo accessibile».


da Marta Ruggeri
Consigliere regionale M5S





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2021 alle 09:02 sul giornale del 08 maggio 2021 - 149 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle, braille, M5S, marta ruggeri, comunicato stampa, targhe tattili, marche in braille

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2iZ





logoEV
logoEV