Approvata all’unanimità la mozione di Rossi (Civici Marche) sullo sblocco dei visti turistici per i cittadini russi

2' di lettura 15/06/2021 - Approvata in Consigliere Regionale la mozione del Consigliere dei Civici Marche Giacomo Rossi che chiede alla Giunta di attivarsi presso il Governo italiano affinché siano sbloccate quanto prima, le procedure per il rilascio del visto per i turisti russi.

“Sono davvero soddisfatto che questa mia mozione, sottoscritta da tutti i capogruppo di maggioranza e dal Presidente della II Commissione Andrea Putzu, sia stata approvata all’unanimità da tutti i gruppi consiliari che hanno percepito l’importanza di questo atto", commento Rossi. "Abbiamo dimostrato che le Marche, difronte alla difesa del nostro comparto turistico e commerciale, sono coese e sono unite di fronte all’accoglienza e all’amicizia dei Popoli. Si sta purtroppo vivendo una situazione tanto paradossale quanto grave, frutto di dinamiche assurde che di fatto stanno penalizzando fortemente il nostro comparto turistico e commerciale. In sostanza, poiché il vaccino Sputnik V non è ancora riconosciuto dall'Ema e dall'Aifa, viene impedito che cittadini russi, seppur vaccinati, non si possano recare in Italia e di conseguenza, nella nostra Regione”.

"L’efficacia del vaccino russo Sputnik V- continua Rossi - è stata attestata da tantissime nazioni nonché dalla nostra confinante Repubblica di San Marino dove, ad oggi, questo vaccino ha permesso di azzerare i casi di decesso e da tempo non si registrano più casi di contagio. Ben si capisce che questo limite ha dell’assurdo e se ragionassimo per analogia, dovremmo bloccare anche l’uscita dal loro Paese degli amici Sammarinesi!”.

Rossi snocciola dei dati: "voglio ricordare che le Marche, ormai da anni, sono una meta ricercata dai russi sia in ambito prettamente turistico che di business; i dati del 2019 ci dicono che quasi 70.000 russi hanno soggiornato nella nostra Regione presso esercizi alberghieri o complementari, a testimonianza di come i rapporti siano davvero importanti anche a livello numerico”. Rossi rincara poi la dose: "questa assurdità, che sicuramente ha dietro motivazioni geopolitiche e russofobiche che non riguardano i marchigiani, comporta un grave danno economico per le nostre strutture ricettive e per tutti i settori che ruotano intorno al turismo come, per esempio, i negozi e gli outlet. Non possiamo permetterci che la nostra Regione perda l’importante flusso turistico russo, anche in virtù delle recenti e delle prossime iniziative promozionali svolte dalla Regione Marche con la Federazione Russa, iniziative volte a conoscere l'ampia offerta turistica delle Marche ed il rilancio del nostro aeroporto, sul quale dovranno aprirsi tratte aeree proprio da questa Nazione”.


da Giacomo Rossi 
Consigliere Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2021 alle 16:24 sul giornale del 15 giugno 2021 - 122 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, vaccino, Russia, Giacomo Rossi, comunicato stampa, sputnik V, birra artiginale e agricola, visti turistici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7lF





logoEV
logoEV