Ma Urbino è una città per giovani?

campetti piantata 3' di lettura 22/06/2021 - Sembra proprio che questa amministrazione ce la metta tutta per fare apparire la nostra Urbino come una città non adatta per le giovani generazioni. La volontà dell'amministrazione di posizionare la nuova palestra dell'Istituto d'Arte - Liceo Artistico lontano dall'edificio scolastico, nel quartiere "La Piantata" è un'altra scelta verticistica contraria agli interessi del quartiere, adottata senza nemmeno un confronto con residenti.

Che l'Istituto abbia bisogno di una palestra, è cosa scontata, ma ci sembra una decisione superficiale e dannosa posizionarla nello spazio verde del quartiere sottraendo un'area attrezzata per lo sport di bambini e giovani. Ma ormai la politica della Giunta si muove con scelte spesso sconcertanti. Si precisa che sarà una soluzione temporanea, ma si sa che molto spesso le misure temporanee diventano permanenti. Così anziché favorire, incrementare e curare gli spazi attrezzati dove bambini e giovani possano trovare quei momenti di gioco, socialità, sport sottratti per oltre un anno dalla pandemia, l'amministrazione vuol privare un importante quartiere della città di tali spazi con ulteriore consumo di suolo. La soluzione più logica e semplice sarebbe situarla a fianco dell'Istituto, anche per completare l'edificio di De Carlo in modo che i ragazzi non debbano percorrere centinaia di metri a piedi per le lezioni di scienze motorie, esposti alla variabilità del clima. E invece no. Sembra che l'amministrazione proceda senza raziocinio. Non pretendiamo che una amministrazione di destra dia un'impronta governista a favore dei ceti popolari, dei lavoratori e dei giovani, ma che almeno adoperi il comune buon senso. D'altra parte sono i numeri che lo richiedono, con la città al di sotto dei 14mila abitanti, con un generale invecchiamento dei residenti, con i giovani - tanti cervelli ed elevate qualificazioni professionali e culturali -, costretti a fare le valigie per trovare un posto di lavoro lontano da casa. Infatti i pochi posti ancora disponibili sono spesso appannaggio di lotte, sgomitate e accordi tra lobby clientelari, a cui i giovani cercano di sottrarsi per non soggiacere per poche centinaia di euro a umiliazioni, ricatti e alle conseguenti manifestazioni di gratitudine al potente di turno. Corruzione, clientelismo, familismo, degrado socio - culturale sono il risultato delle politiche liberali - liberiste dei partiti di destra e di centrosinistra che pontificano ogni giorno di merito e libera concorrenza. Contro queste piaghe sociali si impegna Sinistra per Urbino. Sarebbero quindi necessarie tutt'altre politiche. Il sindaco Gambini vinse le elezioni con la promessa di arrestare il declino della città, allora sul crinale dei 15mila abitanti. Ora siamo abbondantemente sotto i 14 mila e l'esodo che Gambini e il suo alleato Mechelli avevano promesso di fermare, ha manifestato un incremento e una brusca accelerazione aggravando il declino economico-sociale della città.

Sottrarre spazi verdi e aree attrezzate per giovani e bambini, non è il giusto segnale per incoraggiare i giovani e le giovani coppie a restare. Consumo di suolo, aree verdi sottratte per il cemento e l'asfalto, abbandono e incuria delle aree attrezzate per giovani e bambini, non sono le politiche a favore delle nuove generazioni. Ma questa è la gestione dell'amministrazione. Ci auguriamo che l'intervento della Provincia e soprattutto la reazione dei residenti del quartiere, come è successo a Canavaccio, possano scongiurare questo nuovo danno alla città. Così dopo il tentativo di impiantare il biodigestore a Canavaccio, il via vai di camion per sovraccaricare la discarica di Cà Lucio, la chiusura del Centro di Educazione Ambientale della Casa delle Vigne, la mancanza di una reale isola pedonale nel centro storico, ora la privazione di aree verdi attrezzate nel quartiere "la Piantata", e la pista di atterraggio per elicotteri con il corredo di un generalizzato taglio di alberi a Cà Staccolo, saranno le nuove perle con cui questa Amministrazione di Destra passerà alla Storia di questa Città?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2021 alle 14:26 sul giornale del 22 giugno 2021 - 213 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, politica, sinistra per urbino, piantata, comunicato stampa, campetti piantata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8bZ





logoEV
logoEV