Urbino e il Montefeltro: "La pandemia ci ha insegnato che si vive meglio nei borghi e nei territori collinari-montani"

urbino e il montefeltro gruppo consiliare 1' di lettura 17/07/2021 - Il gruppo consiliare "Urbino e il Montefeltro" intende portare avanti - nelle sedi istituzionali - un’azione che avrà, uno dei punti fondamentali, il ripopolamento di Urbino e del territorio, spostando quote di popolazione dalla costa intasata e da grandi città ormai invivibili.

La pandemia ci ha insegnato che si vive meglio nei borghi e nei territori collinari - montani.

Lo stesso Governo e la stessa Regione hanno capito che in aree - come il Montefeltro - bisogna potenziare la Sanità, la Viabilità e l’Istruzione.

La gente - finalmente - comincia a capire il valore di abitare non nel cemento ma in aree verdi, attrezzate con servizi alla persona e vivibili.

Naturalmente perno fondamentale, per trattenere i giovani è il lavoro potenziando non solo le industrie e l'artigianato ma anche l'agricoltura di qualità, biologica e biodinamica.

Per il biologico e anche il biodinamico siamo e possiamo ancora di più diventare uno dei punti fondamentali di tutta l'Italia centrale.

Noi saremo in prima fila per un nuovo modo di vivere per noi e per le future generazioni.

Giorgio Londei Capogruppo
Federico Cangini Consigliere


da Urbino e il Montefeltro
Gruppo Consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2021 alle 16:24 sul giornale del 17 luglio 2021 - 149 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, Gruppo Consiliare, Urbino e il Montefeltro, consiglio comunale urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/caWi





logoEV
logoEV