"Cosa abbiamo in comune con le stelle?" a Fermignano la danza incontra l'osservazione astronomica

3' di lettura 20/07/2021 - L’associazione culturale Indipendance presenta la sua seconda produzione dal titolo COSA ABBIAMO IN COMUNE CON LE STELLE?, una performance ispirata all’ancestrale rapporto tra l’uomo e gli eventi cosmici, allo stretto legame con la natura e tutti i suoi fenomeni.

Lo spettacolo debutterà a Fermignano il 21 luglio alle ore 21.15, presso la Scalinata di Piazza Don Minzoni, nell’ambito della rassegna di eventi E-STATE insieme curata e organizzata dal Comune di Fermignano (ingresso libero).

Il 10 agosto, per la notte di San Lorenzo, sarà ospitato nella suggestiva location del Chiosco delle Aquile all’interno della Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo (prenotazione obbligatoria).

Il 22 agosto andrà inoltre in scena all’anfiteatro di Agugliano (AN) alle ore 21.00, per la stagione ESTATE 2021 a cura del Comune di Agugliano e dell’Associazione La Guglia (prenotazione obbligatoria al 3288027969).

Martina Ferraioli, danzatrice e formatrice anconetana, è l’ideatrice e coreografa che ha preso ispirazioni da due testi - Palomar di Italo Calvino e Piccolo libro illustrato dell’Universo di Ella Frances Sanders - per dare forma ad una performance che è un invito ad osservare il cielo e una riflessione sul nostro corpo come frutto di relazione tra le cose terrestri e celesti.

“Siamo fatti di residui di stelle” è l’incipit dello spettacolo che attraverso la voce di Gloria De Angeli, che ha curato i testi e la regia, si sviluppa attraverso tre quadri: un solo, un duo e un trio dove le danzatrici Debora Falconi, Martina Ferraioli e Eleonora Violini si relazionano con le luci, lo spazio, gli oggetti presenti in scena, in un gioco evocativo e suggestivo dove i corpi si mostrano in tutta la loro fragilità e, allo stesso tempo, forza.

Ad accompagnare la performance nella piccola tournée marchigiana ci saranno gli astrofili dei gruppi GAP-Gruppo Astrofili Pesarese e A.M.A.- Associazione Marchigiana Astrofili di Ancona. Gli esperti guideranno gli spettatori nell’osservazione del cielo, laddove le condizioni meteo e la location lo permetteranno e forniranno alcune pillole di conoscenza sulle stelle, il cielo e i moti lunari, evidenziando come i corpi celesti compiono danze incredibili senza mai fermarsi, senza mai un applauso. La loro certezza è continuare a danzare.

L’organizzazione e la produzione è a cura di Indipendance, associazione che si occupa della diffusione della cultura della danza attraverso laboratori, incontri ed eventi e, da quest’anno, anche mediante la produzione di spettacoli di danza adatti a tutti, dai bambini agli adulti. Dopo essere stata selezionata per Marche Palcoscenico Aperto. I mestieri dello spettacolo non si fermano, promosso da Regione Marche / Assessorato alla cultura e AMAT con la performance/laboratorio TU, COME DANZI?, prosegue con la produzione di spettacoli che parlano ad un pubblico vasto, con un linguaggio semplice, ponendo sempre un interrogativo che vuole aprire una riflessione sulle infinite possibilità del corpo in movimento, veicolo di conoscenza del mondo attorno a noi.

Per maggiori informazioni e prenotazioni contattare il 340 6045421 oppure consultare il sito www.indipendance.org e la pagina Facebook di Indipendance.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2021 alle 15:19 sul giornale del 20 luglio 2021 - 144 letture

In questo articolo si parla di danza, attualità, spettacoli, fermignano, indipendance, comunicato stampa, cosa abbiamo in comune con le stelle, osservazione astronomica, astrofilia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbfM





logoEV
logoEV