Riapertura gola del Furlo, Biancani: "Si crei una cabina di regia tecnico-politica per lavori e procedure d’urgenza"

3' di lettura 20/07/2021 - Ho presentato una nuova interrogazione per riaprire la strada della Gola del Furlo. Quella strada è chiusa al traffico da febbraio in via cautelativa, dopo la caduta di pietrisco sulla strada e per il pericolo di caduta di altri massi.

Di recente la Regione, insieme al Comune di Fermignano, ha fatto realizzare un’indagine approfondita sullo stato delle pareti rocciose della gola. Le verifiche effettuate hanno evidenziato l’effettiva esistenza di un pericolo di caduta di massi sulla strada, differito nel tempo, dovuto a masse rocciose con diversi gradi di instabilità e situazioni critiche da monitorare.

Lo studio ha localizzato ogni massa instabile della parete rocciosa, assegnando un grado di instabilità a ciascuna e valutando l’esistenza del pericolo di crollo imminente o meno. Sono stati così individuati alcuni interventi urgenti quali il consolidamento di uno sperone roccioso altamente instabile, il monitoraggio di un secondo sperone a rischio, e la pulizia e messa in sicurezza di un’area di circa 530 metri quadrati. Oltre a questi interventi urgenti, lo studio ha segnalato altre masse rocciose con diversi gradi di instabilità che potrebbero peggiorare nel tempo sia a breve che a lungo termine, sia a seguito di eventuali fenomeni sismici.

Lo studio effettuato dimostra che per riaprire la strada servono quindi interventi rapidi, seguiti da una serie di interventi a medio-lungo termine e da un monitoraggio costante della situazione, al fine di garantire la sicurezza futura del luogo.

Le zone attualmente a rischio non si trovano su proprietà pubbliche ma in aree di proprietà di ENEL GREEN POWER. Temo che nelle attuali condizioni, per i comuni rischi di essere troppo complesso gestire da soli tutte le procedure e il coordinamento necessario, con il rischio che passino mesi se non anni prima dell’inizio dei lavori, quindi sarebbe importante il coinvolgimento e il sostegno della Regione che ha le competenze della difesa del suolo e del Genio Civile e contatti costanti con ENEL.

Per questo ho presentato una nuova interrogazione, sottoscritta anche da Micaela Vitri e dal Gruppo PD, per chiedere alla Regione di riconoscere l’interesse pubblico a tutelare e valorizzare un luogo come la Gola del Furlo per la sua importanza ambientale e paesaggistica e per le sue potenzialità turistiche e di farsi carico della situazione emergenziale in cui si trova attualmente l’area per cercare di riaprirla e metterla in sicurezza in tempi brevi, in tempo per la stagione turistica del 2022.

Abbiamo infatti proposto che la Regione assuma un ruolo di coordinamento, attivando una cabina di regia tecnico-politica fra tutti i soggetti proprietari e gestori del territorio della Gola del Furlo ( i Comuni di Fermignano e Acqualagna, la Provincia di Pesaro, l’Unione Montana Alta Valle del Metauro, la Riserva naturale statale e ENEL) e coinvolgendo tutti gli organi decisionali degli stessi Enti per avviare urgentemente i lavori indifferibili, anche eventualmente adottando procedure d’urgenza che semplifichino il procedimento amministrativo ed abbrevino i tempi di riapertura della strada.

Terminati i lavori urgenti questa cabina di regia potrebbe diventare un tavolo di coordinamento permanente fra i suddetti Enti proprietari e gestori del territorio della Gola del Furlo, per pianificare i tempi e le modalità degli ulteriori interventi di medio e lungo termine e del monitoraggio, indicati nella relazione tecnica, volti a garantire la sicurezza dell’area, per scongiurare il rischio di ulteriori chiusure con ripercussioni sull’offerta turistica regionale, e soprattutto per non penalizzare ulteriormente gli operatori economici della zona, già pesantemente colpiti, oltre che dalle sospensioni dell’attività imposte durante l’emergenza pandemica, dalla chiusura cautelativa della strada.


da Andrea Biancani
Consigliere Regionale 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2021 alle 18:03 sul giornale del 20 luglio 2021 - 145 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, fermignano, furlo, andrea biancani, consigliere regionale, via flaminia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbhQ





logoEV