Giornate FAI d'Autunno, visite alla Pieve di Santo Stefano di Gaifa e alla Torre Brombolona di Canavaccio

2' di lettura 16/10/2021 - Tornano le Giornate FAI d'Autunno, sabato 16 e domenica 17 ottobre lasciati nuovamente sorprendere dalle incredibili bellezze che ci circondano! Partecipa alle visite - a contributo - proposte dai Gruppi FAI Giovani, con il supporto di tutte le Delegazioni e i Gruppi FAI, in centinaia di luoghi solitamente inaccessibili oppure poco noti e bisognosi di valorizzazione in tutta Italia, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria.

Nel comune di Urbino, Canavaccio con la sua Torre e l'antica Pieve, sorgono in un ambito paesistico straordinariamente importante, insinuato tra i monti delle Cesane e il parco della Gola del Furlo, ambito sottolineato dallo splendido fiume Metauro.

La Pieve di Gaifa è attestata dal XIII secolo nella “Rationes Decimarum”, ma in origine lega il suo destino al monastero benedettino di San Michele Arcangelo, documentato fin dal X secolo, distrutto e ricostruito nel 1277 sull'altra riva del fiume Metauro. Sito legato alla Torre Brombolona, la più significativa testimonianza che ancora permane del castello di Primicilio, al quale, nei secoli XIII – XIV, si affiancava a breve distanza quello di Gaifa, che la tradizione vuole distrutto da Cesare Borgia nel 1502.

L'iscrizione sul portale della Pieve sovrastante il basso rilievo con l'effige del Santo titolare della chiesa, Stefano I papa e martire del III secolo, la dichiara matrice dei castelli di Primicilio e Gaifa. La Pieve sorge su un terreno detto “campodonico” per la presenza in epoca romana di un tempio dedicato al dio Adone.

COSA SCOPRIRETE DURANTE LE GIORNATE FAI?
L'antica Pieve Santo Stefano di Gaifa sorge in un sito particolare, immerso nel verde delle colline urbinati che declinano dai monti delle Cesane. L'inesorabile trascorrere del tempo ha sottratto agli sguardi l'abbazia e i castelli, ma non la Pieve di Gaifa e la Torre di Primicilio, la Brombolona, che si staglia sull'orizzonte con la sua inconfondibile sagoma. Queste ed altre antiche testimonianze di un passato identitario ricco di memorie, dove la storia si unisce alla natura, aspettano i visitatori, tra arte, storia e racconti di antiche tradizioni. Visite alla Pieve con illustrazione dei luoghi toccati dall'iniziativa "Esploratori d'Arte" nella valle di Gaifa.

APERTURA A CURA DI
Delegazione FAI Pesaro-Urbino

ORARIO
Sabato: 10:00-17:00
Domenica: 10:00-17:00

NOTE PER LA VISITA
Sabato e Domenica:
ore 10/ 11/ 12/ 13 ore 15/ 16/ 17
Visite guidate alla Pieve Santo Stefano di Gaifa a cura di Anna Fucili






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2021 alle 08:21 sul giornale del 16 ottobre 2021 - 233 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, fai, Fondo Ambiente Italiano, canavaccio, giornate fai, giornate fai d'autunno, comunicato stampa, santo stefano di gaifa, pieve di santo stefano di gaifa, torre brombolona, fonda ambiente italiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/coLr





logoEV
logoEV