PD-Viva Urbino: "Il vicesindaco Guidi è incompatibile, che si dimetta!"

3' di lettura 17/11/2021 - È di queste ore la conferma che la famiglia del vicesindaco Guidi gode di geni straordinari: dopo il ruolo di Direttore di Urbino Servizi assegnato al nipote, è sua figlia a vincere il concorso per un posto di Istruttore Direttivo Amministrativo presso i Settori Manutenzione Patrimonio - Progettazione OO.PP. e Edilizia e Urbanistica.

Siamo contenti per i due giovani, e non è certo a loro che rivolgiamo il nostro biasimo! Nonostante tutto, al cittadino comune sorge spontanea l’idea che un possibile conflitto d’interessi possa consumarsi e che sarebbe opportuno che qualcuno dei due, (o il padre vicesindaco e Assessore al Centro Storico e Patrimonio Mondiale o la figlia, prossima Istruttore Direttivo ai settori citati) risolvesse la questione con le proprie dimissioni.

È dall’inizio di questo mandato amministrativo che stiamo sottolineando la modalità padronale di gestire il potere da parte di questa maggioranza; la deriva nepotista e il compensare i sostenitori politici con incarichi e affidamento di ruoli, anche al di fuori delle proprie competenze resta palese. Allo stesso modo, sono stati attuati interventi di recupero, manutenzione e asfaltature in aree ben mirate, ma con scarso beneficio per la maggior parte della comunità, a fronte di impegni di spesa considerevoli, e ci si chiede se tali fondi avessero potuto avere altra destinazione come, ad esempio, la manutenzione della prima periferia in cui gravitano molti cittadini, o la riqualificazione di alcuni borghi lasciati senza una minima attenzione.

Tutto ciò, per noi Consiglieri di Viva Urbino e Partito Democratico, non rappresenta un modo di amministrare per il bene pubblico e di tutta la comunità, ma piuttosto il privilegiare una parte a discapito di tanti e non vorremmo che questo venga attuato solo per mantenere e rafforzare la propria continuità personale.

Molti di coloro che costituiscono la maggioranza - dal Sindaco, al vice sindaco e vari capigruppo - otto anni fa e ancora tre anni fa, si sono presentati raccontando di voler rappresentare un’alternativa, una novità. Molti cittadini ci hanno creduto ma ora, giorno per giorno, scoprono come questa novità non sia migliorativa ma, anzi, rappresenti quanto di più vecchio e stantio ci possa essere, quanto di più retrogrado e dannoso per i cittadini.

Questa modalità di agire, che non ammette mai una valutazione sulla opportunità delle cose e che crea spaccature nette tra i cittadini, è quanto sta subendo la città ed è quello che continuiamo a contestare.

Non ci si rende conto di quanto ciò sia distruttivo per una comunità, di quanto sia divisivo e non porti alcun vantaggio al bene comune, obbiettivo per il quale sono stati eletti. È questo un danno gravissimo, perché rompe i legami di solidarietà, distrugge la possibilità di dialogo e confronto aperto, sminuisce il senso della partecipazione e indebolisce la speranza che il futuro si possa costruire insieme.

Per questi motivi, riteniamo che il Vicesindaco Guidi avrebbe fatto bene a dimettersi già prima che si concretizzasse la possibilità che un suo famigliare partecipasse al concorso pubblico, proprio per fugare qualsiasi ipotesi di favoritismo dovuto alla posizione ricoperta. Ciò non essendo avvenuto, crediamo che, ad oggi, le dimissioni siano ancor di più un atto di trasparenza dovuto e che chiediamo con forza, anche alla luce dell'art. 3, comma 6, del nostro Statuto comunale, rubricato "Il comune e le istituzioni locali", che riporta: "In ogni caso i rappresentanti del Comune non dovranno essere dipendenti o essere parenti ed affini entro il quarto grado dei dipendenti degli Enti alla cui Amministrazione vengono chiamati", che evidenzia una chiara incompatibilità. A ciò aggiungiamo ancora l’invito rivolto a tutti i rappresentanti della maggioranza a un comportamento anch’esso trasparente affinché operino sempre, indistintamente, per la comunità tutta e il suo benessere.


da Partito Democratico - Viva Urbino
Gruppo Consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2021 alle 18:09 sul giornale del 17 novembre 2021 - 521 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, politica, partito democratico urbino, massimo guidi, viva urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cuJO





logoEV