"Transmedial Noir: incroci di generi, nazioni e media", da domani i tre giorni di Urbinoir

urbinoir 1' di lettura 23/11/2021 - Da mercoledì 24 novembre torna Urbinoir in presenza. Edizione 2021 con un ricco programma, che va dalla celebrazione del centenario della nascita di Leonardo Sciascia alla consueta consegna dei premi Tradunoir e Haikunoir.

Il tema di quest’anno - il noir come fenomeno transmediale, colto cioè nella sua capacità di assumere sempre nuove forme senza mai cristallizzarsi in un genere formulaico, e di muoversi agevolmente attraverso i diversi media - riunisce una rosa eccezionale di studiosi e scrittori che convergeranno a Urbino per tre giorni, da mercoledi 24 a venerdi 26 novembre. Tra le novità, un nuovo “gemellaggio” (con Treviso Giallo), una sessione online in collaborazione con il prof. Luigi Tassoni dell’università di Pècs (Ungheria) il mercoledi mattina, e la presenza del prefetto a.r. dott. Roberto Sgalla, direttore del Centro Studi Americani di Roma, ad aprire i lavori del pomeriggio di mercoledì.

Urbinoir inoltre quest’anno è collegato al progetto “Talking Noir” attivato nel Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali (DISCUI).

Sarà possibile seguire i lavori in presenza, limitatamente ai posti disponibili nell’Aula Magna della Scuola di Lingue a Collegio Raffaello (serata di giovedi: Cinema Nuova Luce), oppure in streaming.

Informazioni: www.uniurb.it/novita-ed-eventi/4979
Prenotazioni e/o link per connettersi in streaming su www.urbinoir.uniurb.it e sulla pagina facebook www.facebook.com/urbinoir.uniurb/








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2021 alle 17:13 sul giornale del 23 novembre 2021 - 129 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, noir, urbinoir, associazione urbinoir, comunicato stampa, transmedial noir

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvQC





logoEV
logoEV