Superbonus 110%, CNA: "Positiva la cancellazione del tetto Isee e la modifica del DL antifrodi"

superbonus, ecobonus, sismabonus 1' di lettura 21/12/2021 - Il grido di allarme lanciato dalle imprese di costruzioni ha già prodotto qualche risultato. La cancellazione del tetto Isee per il Superbonus 110% sulle unità abitative indipendenti e la modifica delle disposizioni del decreto antifrodi sono infatti due elementi molto positivi per dare continuità alle misure di incentivazione e rispondono appieno alle richieste avanzate dalla CNA su sollecitazione delle imprese associate.

Ed è proprio per questo che tira un sospiro di sollievo anche CNA Costruzioni di Pesaro e Urbino che aveva raccolto nei giorni scorsi le preoccupazioni delle imprese dell’edilizia e dell’impiantistica della provincia (oltre 6mila imprese).

“La forte limitazione della detrazione - dice il responsabile territoriale, Fausto Baldarelli - rappresentava una ingiusta e immotivata penalizzazione nei confronti dei cittadini che non risiedono nei condomini e un depotenziamento dello strumento che ha fornito un impulso decisivo alla ripresa dell’economia”.

La CNA inoltre apprezza la revisione dell’obbligo di asseverazione per gli Ecobonus al 65% e 50% introdotto con il DL antifrodi prevedendo l’esonero per lavori di importo fino a 10mila euro così da scongiurare che il costo degli oneri vanifichi il valore della detrazione”.

“CNA tuttavia - conclude Baldarelli - ribadisce che stabilità nel tempo e semplicità delle misure sono più importanti della misura stessa dell’incentivo.

Infine la Confederazione esprime rammarico per la sensibile riduzione del bonus facciate”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2021 alle 19:33 sul giornale del 21 dicembre 2021 - 120 letture

In questo articolo si parla di attualità, isee, cna pesaro e urbino, ecobonus, sismabonus, comunicato stampa, superbonus, superbonus 110%, dl antifrodi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cBix





logoEV
logoEV