Giorno della memoria, Biancani: "Ampliare la mappa delle Pietre d'Inciampo"

pietre d'inciampo 1' di lettura 27/01/2022 - Le Pietre d'inciampo sono blocchi di pietra di piccole dimensioni con una targa d'ottone, incastonati nelle vie delle città per ricordare le vittime delle deportazioni.

L’artista tedesco che le realizza da trent’anni, Gunter Demnig, ne ha già installate in Europa oltre 70mila, di cui 24 nella nostra regione, nella provincia di Ancona, tra il 2017 e il 2020, grazie ad un progetto avviato dal Consiglio regionale nella precedente legislatura. Sarebbe importante aumentare il numero di queste installazioni in tutte le provincie della nostra regione, per fare in modo che il ricordo delle vittime della Shoah sia una presenza costante nei luoghi della quotidianità, contribuendo a rendere il Giorno della Memoria non una sola giornata, ma tutti i giorni.

Per questo, con la consigliera segretaria Micaela Vitri, ho proposto al Presidente Dino Latini e ai componenti dell'Ufficio di presidenza, il Vicepresidente Gianluca Pasqui e il consigliere segretario Luca Serfilippi, di proseguire il progetto, dopo l'approvazione di un emendamento a mia firma alla legge regionale sugli itinerari ebraici che ha incluso tra le azioni da sostenere proprio il posizionamento di questi simboli della memoria.

Mi auguro che questa proposta venga accolta e si concretizzi quanto prima, con il supporto di storici e ricercatori, coinvolgendo, oltre i Comuni, anche le scuole, per fare in modo che già entro l'anno la mappa delle Pietre d'inciampo nelle Marche possa essere ampliata.


da Andrea Biancani
Vicepresidente Consiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2022 alle 16:26 sul giornale del 27 gennaio 2022 - 131 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, giorno della memoria, shoah, andrea biancani, consiglio regionale, vice presidente, pietre d'inciampo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHSu





logoEV