Guardie mediche, Serfilippi (Lega): "Vitri fa polemica per non dover chiedere scusa"

1' di lettura 01/03/2022 - La consigliera regionale Micaela Vitri che polemizza sulla chiusura delle guardie mediche ribadisce quanto grande sia il fallimento del PD e della giunta Ceriscioli in tema di sanità.

L’adeguamento delle tariffe orarie e il superamento del vincolo di incompatibilità tra il ruolo di medico di base e quello di guardia medica. Visto che il PD ha governato per vent’anni la Regione come mai non li ha risolti? E perché la consigliera Vitri non dice che tutte le regioni italiane sono alle prese con il problema guardie mediche? Comodo rimpallare le responsabilità calciando in tribuna come fa la Vitri, ma non c’è modo di distogliere l’attenzione dal campo di una Sanità marchigiana irta di nodi venuti al pettine tutti insieme. L’assessore Saltamartini ha il merito di continuare a metterci ogni energia e, soprattutto la faccia: non è cosa da poco dopo anni di evanescenza delle Istituzioni in materia di Sanità. Saltamartini sta lavorando con gli uffici per l’aumento delle tariffe orarie e con il governo per superare l’incompatibilità tra i ruoli: volontà e impegno non mancano, ma serve tempo per affrontare le tante salite che conducono alla riorganizzazione sanitaria. Tempo e la collaborazione anche del PD della Vitri che dovrebbe dire ai marchigiani una parola sola: scusateci.


   

da Luca Serfilippi
Consigliere Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2022 alle 17:59 sul giornale del 01 marzo 2022 - 147 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, Luca Serfilippi, lega, guardia medica, consigliere regionale, comunicato stampa, Micaela Vitri, guardie mediche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/cOUB





logoEV
logoEV