Spaccio nel carcere di Secondigliano, 28 arresti tra detenuti e agenti, anche nel carcere di Fossombrone

2' di lettura 21/03/2022 - Nel corso della mattinata di lunedì 21 marzo, in Napoli, Frosinone e Salerno nonché presso le Case Circondariali di Napoli, Campobasso, Cosenza, Fossombrone (PU), Spoleto (PE), Voghera (PV), Saluzzo (CN), Tolmezzo (UD) e Trapani, il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli e il Nucleo Investigativo Centrale del Corpo della Polizia Penitenziaria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare personale (24 in carcere e 4 agli arresti domiciliari), emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli - Direzione Distrettuale Antimafia - nei confronti di 28 soggetti, ritenuti gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e corruzione per commettere atti contrari ai doveri d’ufficio.

L’indagine ha permesso di raccogliere plurime fonti di prova, anche a riscontro delle dichiarazioni rese da più collaboratori di giustizia, circa l’esistenza di una piazza di spaccio all’interno della Casa Circondariale di Napoli - Secondigliano, gestita da detenuti mediante il commercio di sostanze stupefacenti di vario tipo (cocaina, hashish e marijuana) introdotte nell’istituto penitenziario.

L’attività investigativa ha altresì permesso di accertare condotte di corruzione a carico di appartenenti al Corpo della Polizia Penitenziaria che, dietro compenso, consentivano l’introduzione dello stupefacente, di cellulari ovvero favorivano lo spostamento di detenuti all’interno della struttura e l’allocazione di appartenenti al medesimo sodalizio nelle stesse celle.

NOMI DEGLI ARRESTATI:
- AUTORE Antonio, classe 1993;
- BASILE Salvatore, classe 1991;
- CROCELLA Fabio, classe 1979
- D’ANGELO Patrizia, classe 1976;
- D’ATRI Eugenio, classe 1983;
- ELIA Michele, classe 1987;
- DI FUSCO Luisa, classe 1989;
- FABOZZI Mario, classe 1967;
- FABRICINO Eduardo, classe 1981;
- GIGANTE Francesco, classe 1964;
- MARASCO Angelo, classe 1983;
- MAVILLA Salvatore, classe 1963;
- MAZZIOTTI Giuseppe, classe 1987;
- MOLINARO Marco, classe 1988;
- MONACO Cristian, classe 1992;
- NAPOLETANO Antonio, classe 1997;
- NASTI Pasquale, classe 1982;
- OTTAIANO Salvatore, classe 1978;
- PORCINO Mariano, classe 1990;
- RICCIO Raffaele, classe 1972;
- RUGGIERO Gennaro, classe 1969;
- QUINDICI Ciro, classe 1977;
- ROCCO Salvatore, classe 1979;
- SCOTTI Salvatore, classe 1991;
- TUCCI Giuseppe, classe 1975;
- VALDA Raffaele, classe 1974;
- VIGILIA Alfredo Junior, classe 1994;
- VIGILIA Pasquale, classe 1988.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".


   

da Redazione Vivere Campania





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2022 alle 16:27 sul giornale del 22 marzo 2022 - 631 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carcere, fossombrone, spaccio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/cTNv





logoEV
logoEV
qrcode