Cade per oltre venti metri nel precipizio dietro casa, ritrovata senza vita dal figlio

vigili del fuoco ambulanza 1' di lettura 17/04/2022 - Una donna di 83 anni di Acqualagna è morta nella mattinata di ieri, sabato 16 aprile, dopo essere caduta in un precipizio sul fiume Candigliano.

La donna si era alzata presto la mattina ed era uscita da casa per gettare la cenere del camino, il giardino dell'abitazione affaccia direttamente su un burrone sotto il quale scorre il fiume Candigliano.

Arrivata sul bordo del dirupo l'ottantatreenne, forse a causa di un malore, ha perso l'equilibrio ed è precipitata.

A fare la tragica scoperta è stato, qualche ora dopo, il figlio, non vedendola in casa ha cercato la madre in giardino, fino a scorgerne il corpo dall'alto.

Per recuperare il corpo della donna si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco della stazione di Cagli.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".






Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2022 alle 13:38 sul giornale del 17 aprile 2022 - 869 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, acqualagna, ambulanza, articolo, antonio mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c19p





logoEV